Da S.O.S. (Mother Nature) a Take Our Planet Back, la voce ambientalista di Will.I.am

in Ambiente|Arte|Clima|Cultura|Inquinamento|Lifestyle|Musica|Rifiuti
Da S.O.S. (Mother Nature) a Take Our Planet Back, la voce ambientalista di Will.I.am ultima modifica: 2018-01-12T08:00:49+00:00 da Alberto Pinto
da

Volto storico dei Black Eyed Peas, stilista, attore, produttore, giudice di The Voice UK e Australia. Will.I.am è uno dei personaggi più carismatici ed eclettici del panorama artistico internazionale, noto, oltre che per il suo talento impetuoso, anche per il suo attivismo filantropico. In questo senso, l’artista si è reso spesso protagonista di interessanti iniziative volte a sensibilizzare il pubblico sull’importante questione della tutela dell’ambiente.

-Will.i.am-
Un impegno che Will.I.am ha sempre portato avanti unendo insieme arte e ambientalismo, a cominciare naturalmente dalla musica. È del 2007 l’incisiva S.O.S. (Mother Nature), canzone tratta dall’album realizzato da solista Songs About Girls. La Terra, donna e madre, sta soccombendo all’avidità degli esseri umani. “Persone che uccidono, persone che muoiono, persone che mentono, persone cieche. Persone che non riescono a vedere i segnali, poiché non vedono altro che i soldi”.

Al ritmo di un rap travolgente, Will.I.am invoca un aiuto dall’alto, senza distinzione tra le religioni, affinché la gente possa aprire gli occhi e guardare con attenzione il modo in cui il mondo sta cambiando a causa nostra. “L’ambiente è fragile”, canta l’artista, “Veniamo bruciati dai vulcani, spazzati via dai tornado. I segnali di Madre Natura stanno cercando di avvertire la NATO. Abbiamo una nuova minaccia terroristica chiamata tempo meteorologico, più letale del chimico e del nucleare messi insieme. È più caldo  l’inverno, ancora di più l’estate”.

S.O.S. (Mother Nature) invita inoltre le persone a non chiudersi dietro “le porte dell’ignoranza, uno stato mentale che fa comodo a chi vuole manipolarci ed assopirci. “Abbattono la nostra foresta pluviale, fottono la nostra aria. A loro non importa davvero di noi, ma non possiamo lamentarci perché è a noi stessi che dovremmo dare la colpa. I gas aumentano, ma continuiamo a riempire. I livelli di CO2 hanno surriscaldato l’intero pianeta. È infuocato l’inverno, ancora di più l’estate”.

Will.i.am in posa con il marchio eco-sostenibile Ekocycle
Will.I.am in posa con il marchio eco-sostenibile Ekocycle

Il brano è un duro attacco politico scagliato violentemente da Will.I.am che, già oltre dieci anni fa, metteva in musica la profezia sempre meno aleatoria del disastro climatico. “Quando l’eschimese viene morso da una zanzara, qualcuno a Miami verrà spazzato da uno tsunami. Vedi, è ciò che sta accadendo al nostro pianeta, perché cinquant’anni fa lo davamo per scontato. Politica, corruzione e cazzate. Il pianeta morirà a causa di una cazzata politica”.

L’idea di un cambiamento climatico percepito come una minaccia terroristica ricorre anche in Take Our Planet Back, lavoro che sottolinea ancora una volta le relazioni tra l’emergenza ambientale e la condotta politico-economica degli uomini. Il pezzo è accompagnato da un efficace video che, insieme a Will.I.am, vede protagonista anche il leader politico e ambientalista Al Gore.

Se combattiamo un’altra guerra al terrore, perché non combattiamo anche per l’ambiente? Spendiamo miliardi di dollari per le guerre in territori stranieri, ma non investiamo nulla nell’educazione”. Le rime di Will.I.am denunciano l’insensatezza di un mondo che continua ad andare avanti seguendo le leggi del petrolio e dei combustibili fossili, cause di guerre e di distruzione ambientale. “Passate all’azione. Dite al governo di cominciare a tassare l’inquinamento e di fare leggi, perché è questa la soluzione. Creare inquinamento dovrebbe essere contro legge”.

"Amo la Terra quando è in salute", il messaggio di Will.i.am per il Global Citizen 2015 Earth Day
“Amo la mia Terra quando è in salute”, il messaggio di Will.I.am per il Global Citizen 2015 Earth Day

Oltre alla musica, sono tante le occasioni in cui Will.I.am ha scelto di muoversi in favore dell’ambiente. Risale a qualche anno fa la collaborazione con Coca Cola per la realizzazione del marchio Ekocycle, un progetto cresciuto nel tempo con lo scopo di produrre capi di abbigliamento, accessori tecnologici e non solo utilizzando bottiglie di plastica riciclate, un’idea nata dal concetto di trasformare rifiuti e prodotti post-consumo in qualcosa di nuovo e riutilizzabile. Il rapper vanta inoltre diverse partecipazioni ad eventi e a manifestazioni per sensibilizzare la gente sulla delicata questione del cambiamento climatico.

Con le parole delle sue canzoni, spesso anche molto dure e dirette, e con la concretezza dei fatti, Will.I.am può considerarsi l’incarnazione ultrapop dell’artista che mette il proprio talento al servizio della società, promuovendo processi che possano coinvolgere il pubblico e renderlo protagonista del cambiamento grazie alla forza delle proprie scelte e delle proprie azioni.

Da S.O.S. (Mother Nature) a Take Our Planet Back, la voce ambientalista di Will.I.am ultima modifica: 2018-01-12T08:00:49+00:00 da Alberto Pinto
Tags:
Da S.O.S. (Mother Nature) a Take Our Planet Back, la voce ambientalista di Will.I.am ultima modifica: 2018-01-12T08:00:49+00:00 da Alberto Pinto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Ambiente

vignetta ehabitat_incendi1

Le sorti degli ungulati

Si sente parlare spessissimo di “emergenza ungulati”. Caprioli e cinghiali, ormai diffusi
Go to Top