calze appese

Come riempire la calza della Befana? Ecco qualche suggerimento

in Ricette
Come riempire la calza della Befana? Ecco qualche suggerimento ultima modifica: 2018-01-05T08:00:30+00:00 da Sara Panarella
da

L’Epifania tutte le feste si porta via, questo il detto popolare che molti di noi conservano nella memoria. Festività che vuole una vecchietta brutta e forse scorbutica portare dolcetti ai bimbi buoni e carbone a quelli che hanno fatto molte marachelle. Perché in fondo è una vecchietta scorbutica si, ma cattiva no, anzi. E se Babbo Natale lascia i doni sotto l’albero, la Befana riempie di dolcetti o piccoli doni le calze che questa notte verranno appese ai camini, in cucina, al fondo del letto.

calza della Befana
Foto:Pixabay

Recentemente si è però diffusa l’abitudine di acquistare calze già pronte, riempite con dolcetti di questa o quella marca. Torniamo a propiziare l’arrivo della vecchina e dei suoi dolcetti utilizzando le calze, magari spaiate che quasi tutti abbiamo in casa. Così facendo evitiamo di accumulare ulteriori oggetti, in questo caso la calza vuota, potendo scegliere cosa metterci dentro.

Cosa possiamo mettere dentro le nostre calze appese?

Sicuramente dolcetti ma perché non metterci anche qualche piccolo oggetto come una penna particolarmente graziosa, una gomma, qualche matita. Da bambina adoravo scoprire questi oggetti di cancelleria in mezzo al carbone e alle caramelle.

E per i dolcetti? Possiamo prepararli in casa senza dover per forza ricorrere agli scaffali dei supermercati. Qualche esempio?  Le scorze di arancia candite e rivestite poi con cioccolato fondente. Per prepararle l’unico accorgimento è usare frutta biologica, un motivo in più per farlo visto che ne consumeremo proprio la buccia. E se con l’esterno facciamo i canditi, con il succo del frutto vero e proprio potremo realizzare dei lecca-lecca.

Se poi i nostri bimbi sono super golosi di cioccolato, unendolo ai nostri cereali preferiti otterremo dei buonissimi snack a cui dare la forma più comoda: barretta ma anche biscottino o quel che riusciamo.

Scorzette di arancia candite

La prima proposta per la calza della Befana: le ciocco scorzette
La prima proposta per la calza della Befana: le ciocco scorzette

 

Scottare per due o tre minuti delle striscioline di buccia d’arancia. Questa operazione serve a togliere l’amaro. Scolarle e farle asciugare. Sciogliere lo zucchero di canna in acqua e far cuocere fino a ottenere uno sciroppo non troppo denso. Unire le scorze e farle cuocere nello sciroppo fino a quando il liquido non è stato assorbito. Togliere dal fuoco e far asciugare su carta forno. Una volta fredde vanno immerse in cioccolato fuso, facendole poi raffreddare in frigo.

Muesli con cioccolato

Dolcetti con il muesli
Dolcetti con il muesli

Sciogliere il cioccolato a bagnomaria. Unirvi poi i cereali prescelti. Io ho utilizzato del muesli alle nocciole ma vanno bene il riso soffiato, i corn flakes, frutta secca o altro. Mescolare per intingerli per bene di cioccolato. Mettere il composto, poco meno di un cucchiaio nei pirottini dei muffin. Volendo, appena si intiepidiscono possiamo schiacciarli un po’. In questo modo risultano meno fragili e più comodi da mettere nella calza.

Lecca lecca all’arancia

Lecca lecca
Lecca lecca

Spremere un’arancia e versarne il succo in un pentolino con pari quantità di zucchero di canna. Far bollire e lasciarlo cuocere fino a ottenere uno sciroppo denso e leggermente caramellato. Versarlo sulla carta forno in modo da ottenere dei dischi che saranno i nostri lecca lecca. Inserire dei bastoncini, tipo quelli degli spiedini e farli raffreddare. Io ho fatto dei lecca lecca piccoli visto che in genere le mie bimbe li avanzano abitualmente e ho utilizzato dei comuni stuzzicadenti.

Ma questi sono solo alcuni suggerimenti. Possiamo fare ancora croccanti di sesamo e frutta secca, biscotti, gelatine di frutta. Non ci resta che metterci al lavoro, fare attenzione a come li impacchetteremo e dar spazio alla fantasia!

Le foto dei dolcetti sono mie.

 

 

Come riempire la calza della Befana? Ecco qualche suggerimento ultima modifica: 2018-01-05T08:00:30+00:00 da Sara Panarella
Tags:
Come riempire la calza della Befana? Ecco qualche suggerimento ultima modifica: 2018-01-05T08:00:30+00:00 da Sara Panarella

Vive a Torino, bibliotecaria. Si laurea in Filosofia interessandosi di bambini e multiculturalità e si avvicina alla psicoanalisi e alla cura del pensiero. Ha poi quattro bimbi e un cane che insieme a tanta effervescenza aggiungono interessi nuovi, maggior attenzione per l’ambiente e gli antichi mestieri e saperi, lavorazione dell’argilla, uncinetto, raccolta e utilizzo delle erbe. Una moderna “Strega in famiglia”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Ricette

Go to Top