L'ambiente è di casa

Dark-Fang

Dark Fang, la vampira Valla eroina a fumetti contro i cambiamenti climatici e l’industria dei combustibili fossili

in Ambiente|Arte|Clima|Libri
Dark Fang, la vampira Valla eroina a fumetti contro i cambiamenti climatici e l’industria dei combustibili fossili ultima modifica: 2017-12-02T08:00:25+00:00 da Alberto Pinto
da

Non tutti i cattivi dei fumetti hanno un volto malvagio e il mantello nero. Alcuni di loro assumono fattezze impercettibili, costituendo una minaccia invisibile ma altrettanto devastante per il bene dell’intera umanità. Nelle strisce di Dark Fang il nemico da sconfiggere si chiama cambiamento climatico e a combatterlo è un’eroina decisamente anticonvenzionale.

Dark-Fang-Cover
Si chiama Valla ed è un’affascinante vampira. In vita era una pescatrice ma, dopo essere morta, si è rintanata negli abissi dell’oceano. Quando il suo habitat acquatico viene raggiunto da un misterioso flagello oscuro, Valla decide di riemergere per scoprire l’origine del male che sta minacciando il suo ecosistema. Quello che si specchia nei suoi occhi è un mondo sull’orlo del disastro ambientale, che non riconosce più. Un ambiente distrutto a causa del cambiamento climatico che sta mettendo a rischio la sopravvivenza dell’umanità.

È proprio per salvare l’uomo, sua unica fonte di cibo, che Valla deciderà di fronteggiare il principale responsabile dell’imminente disfatta a cui va incontro la Terra: l’industria dei combustibili fossili.

-Dark-Fang-
Quello di Dark Fang è un universo narrativo interessante e suggestivo, in cui è evidente il tema del ribaltamento. Merito dello stile di Miles Gunter, scrittore che ha realizzato la serie di fumetti pubblicata da Image Comics e disegnata da Kelsey Shannon, in uscita dallo scorso 15 novembre con il primo numero dal titolo “Earth Calling Part One”.

Solitamente, nelle storie i mostri sono metafore di ciò che c’è di spaventoso nella vita reale. Nel mondo di Dark Fang, invece, il pericolo è chiaro, riconoscibile e presentato con le sue vere fattezze. La vampira Valla, invece, rappresenta uno sguardo altro, un punto di vista esterno che osserva il mondo nella sua drammaticità, spesso sfuggente agli occhi dell’umanità stessa.

Anche se il suo intento è quello di intrattenere il suo pubblico, una delle chiavi di lettura del fumetto è certamente quella del richiamo all’azione e alla militanza ecologista. Le strisce di Gunter offrono un importante spunto di riflessione da cui partire per analizzare in modo un po’ più autocritico il ruolo che cittadini, società e autorità ricoprono in questo quadro, in termini di cause e di possibili soluzioni da attuare.

Spero che il fumetto incoraggi sempre più persone ad affondare i denti nella scienza e nelle soluzioni climatiche”, ha affermato in questo senso il creatore di Dark Fang, che non ha mai nascosto una certa insofferenza verso i negazionisti del cambiamento climatico. “Dopo tutto, ci vorrà più dell’aglio e dei paletti di legno per fermare il riscaldamento globale”.

Dark-Fang-
Come nel caso delle avventure dell’intrigante Valla, personaggio sui generis e inconsueta paladina dell’ambientalismo, anche le pagine e le illustrazioni di un fumetto possono veicolare un messaggio importante per il bene del nostro pianeta, che può arrivare così in modo immediato a pubblici sempre diversi, da quelli più trasversali a quelli molto specifici.

Nella storia recente del nostro pianeta, l’uomo si è messo nelle condizioni di essere azzannato al collo dallo spettro del cambiamento climatico, che ha succhiato via al pianeta energie, vita e futuro. Con il suo stile originale, Dark Fang, invita a prenderci le nostre responsabilità e a porci la questione delle possibili strade da percorrere, dell’antidoto efficace per sottrarci alla morsa delle tenebre.

Images Credits: ©2017 by Miles Gunter and Kelsey Shannon

 

 

Dark Fang, la vampira Valla eroina a fumetti contro i cambiamenti climatici e l’industria dei combustibili fossili ultima modifica: 2017-12-02T08:00:25+00:00 da Alberto Pinto
Tags:
Dark Fang, la vampira Valla eroina a fumetti contro i cambiamenti climatici e l’industria dei combustibili fossili ultima modifica: 2017-12-02T08:00:25+00:00 da Alberto Pinto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Ambiente

Go to Top