Camminare nella natura

Camminare nella natura rafforza i rapporti familiari

in Benessere|Lifestyle|Natura
Camminare nella natura rafforza i rapporti familiari ultima modifica: 2017-11-30T08:00:50+00:00 da Evelyn Baleani
da

Che la natura sia un toccasana per la salute psicofisica è cosa nota, tanto che le evidenze scientifiche che lo dimostrano continuano a proliferare in ogni angolo del mondo. Tra gli studi più recenti in ordine cronologico, si può annoverare anche il lavoro realizzato da una coppia di ricercatori dell’University of Illinois, negli Stati Uniti, e apparso nella rivista Children, Youth and Environments.

Gli autori dello studio, intitolato The Effects of the natural Environment on Attention and Family Functioning: an experimental Study, hanno focalizzato l’attenzione su un aspetto ancora poco noto: l’influenza del contatto con la natura nei rapporti familiari.

Camminare nella natura: i benefici per la famiglia. Lo studio

Dalla ricerca è emerso che camminare nella natura, anche per poco tempo, riesce a rinforzare i vincoli tra genitori e figli.

Camminare nella natura: i benefici
Per giungere a questa conclusione, gli specialisti sono partiti dal presupposto che quando un individuo si trova a contatto con un ambiente naturale, il suo livello di attenzione migliora. La persona, inoltre, è meno irritabile, ha maggiore autocontrollo ed è in grado di interagire con gli altri con più facilità. Tenendo presenti queste dinamiche, gli esperti hanno perciò ipotizzato un probabile miglioramento nella relazione con i propri familiari. Ipotesi che, nei fatti, si è dimostrata reale.

Nello studio sono state coinvolte 27 coppie di madri e figlie adolescenti, che sono state valutate dopo aver passeggiato insieme per venti minuti, sia in uno scenario naturale sia all’interno di un centro commerciale.

I ricercatori hanno potuto così rilevare che la camminata nella natura aveva potenziato le interazioni tra madri e figlie, aiutandole ad avvicinarsi e a sentirsi più a loro agio. Come ulteriore effetto positivo, nelle partecipanti è stato riscontrato un aumento della concentrazione.

Sappiamo che sia le madri sia le figlie sperimentano fatica mentale o mancanza di attenzione, soprattutto in seguito a una giornata a lavoro o a scuola“, ha evidenziato Dina Izenstark, principale autrice dello studio. “Quando si è a stretto contatto con la natura, invece, è possibile rilassarsi, ristabilendo la giusta concentrazione“, ha aggiunto la ricercatrice.

Madre e figlia
Malgrado la ricerca sia stata focalizzata solo su madri e figlie, secondo i due esperti, è molto probabile che il risultato ottenuto sia valido per qualsiasi membro di un nucleo familiare.

L’invito che i ricercatori rivolgono a genitori e figli di ogni età, perciò, è di trovare tempo per uscire insieme, dedicandosi a una ventina di minuti di camminate nella natura. Un semplice gesto per rigenerarsi, per fare attività fisica e per migliorare le non sempre facili relazioni familiari, contribuendo a risolvere i conflitti generazionali.

Camminare nella natura rafforza i rapporti familiari ultima modifica: 2017-11-30T08:00:50+00:00 da Evelyn Baleani
Tags:
Camminare nella natura rafforza i rapporti familiari ultima modifica: 2017-11-30T08:00:50+00:00 da Evelyn Baleani

Web Content Editor freelance. Si occupa di contenuti per i media (TV e Web) dal 2000. Dopo aver lavorato per alcuni anni in redazioni di società di produzione televisiva e Web Agency, ha deciso di spiccare il volo con un’attività tutta sua. Le sue più grandi passioni oltre l'ambiente? Il Web, la scrittura e la Spagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*