L'ambiente è di casa

Comedy Wildlife Photography Awards, le foto buffe degli animali

in Animali|Fotografia|Natura
Comedy Wildlife Photography Awards, le foto buffe degli animali ultima modifica: 2017-11-14T08:00:35+00:00 da Alessia Telesca
da

Pose buffe, espressioni divertenti, facce strane, al Comedy Wildlife Photography Awards possono partecipare solamente animali poco seri.

Il concorso fotografico, alla terza edizione, ritrae la maestosità imperfetta della natura e degli abitanti, in scatti divertenti e assurdi.

Comedy Wildlife Photography Awards (fonte: corriere.it)
Comedy Wildlife Photography Awards (fonte: corriere.it)

Comedy Wildlife Photography Awards, tante risate.

Il Comedy Wildlife Photography Awards raccoglie fotografie provenienti da tutto il mondo di animali buffi e divertenti, ripresi in attimi naturali della quotidianità.

Gli organizzatori Paul Joynson-Hicks e Tom Sullam chiedono ai partecipanti al concorso di carpire le movenze e le espressioni più strane degli animali, con il duplice obiettivo di fare risaltare l’aspetto divertente degli abitanti della natura e sensibilizzare il mondo su tematiche fondamentali come il rispetto per l’ambiente e per gli animali.

Se, infatti, da un lato l’esigenza è di avere un concorso leggero e divertente, dall’altro il motto del Comedy Wildlife Photography Awards è Conservation through Competition, letteralmente Conservazione attraverso la concorrenza, poiché viene organizzato con la Fondazione Born Free, impegnata sul territorio internazionale per liberare gli animali dagli zoo e rispettare la fauna.

 

Cosa fanno gli animali (fonte: corriere.it)
Cosa fanno gli animali (fonte: corriere.it)

Cosa fanno gli animali.

Le foto in concorso sono 33 e il vincitore del Comedy Wildlife Photography Awards verrà annunciato il 13 dicembre. Le pose riprese dai fotografi mostrano scene divertenti e affascinanti, poiché raccontano la normale goffaggine degli animali.

È possibile che il gufo di Opusztaszer, in Ungheriam non riesca a salire sul ramo, scatenando l’ilarità contenuta dei suoi compagni, come nella più classica delle scene comiche, o che lo scoiattolo svedese provi le pose più strane per il prurito. Fotografie poco apprezzate dal macaco del Parco Jigokudani in Giappone, palesemente infastidito dagli scatti dei paparazzi. Divertita, invece, l’otaria della Riserva Marina di Elkhorn Slough, in California, ripresa poco prima della colazione.

E chi l’ha detto che lo squalo bianco non possa sorridere? Forse stava riguardando le scene di un certo vecchio film di Steven Spielberg. Certo l’elefante marino di San Simeon proprio non se lo aspettava. Simpatici come sempre, i pinguini preferiscono non apparire sui giornali e nascondono i loro volti sorridenti, mostrando gli abiti eleganti. Sorridenti, invece, gli orsi di Suomussalmi, in Finlandia e il pesce di Sipadan, in Malesia, in posa per i fotografi.

Gli animali del Comedy Wildlife Photography Awards fanno ridere perché umanizzati. Forse, però, non sono gli animali ad essere umanizzati, è l’uomo a scordare di essere, in fondo, solo un essere animale.

Comedy Wildlife Photography Awards, le foto buffe degli animali ultima modifica: 2017-11-14T08:00:35+00:00 da Alessia Telesca
Tags:
Comedy Wildlife Photography Awards, le foto buffe degli animali ultima modifica: 2017-11-14T08:00:35+00:00 da Alessia Telesca

Classe 1987, torinese. È educatrice e web editor per diverse testate online. Vegetariana, è appassionata di animali, tematiche ambientali e educative. Spazia dai film thriller alle commedie e segue con attenzione il calcio. Dalle molteplici idee, prova ad unire le passioni con la scrittura creativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Animali

Go to Top