L'ambiente è di casa

zucche

Buone, belle e tante: arrivano le zucche!

in Alimentazione|Food|Lifestyle|Vignette
Buone, belle e tante: arrivano le zucche! ultima modifica: 2017-10-08T08:30:09+00:00 da Emiliano Bruzzone
da

Siamo in autunno, stagione di colori, profumi e frutti prelibati, tra i quali un simbolo indiscusso: la zucca.

Questa pianta della famiglia delle Cucurbitacee (parente di zucchina, cetriolo, melone e anguria) comprende oltre 400 varietà in tutto il mondo e si distingue per la versatilità dei suoi utilizzi, che non si limitano all’alimentazione.

Ecco cosa possiamo ricavare da un frutto così speciale.

Proprietà benefiche

Calorie pressoché inesistenti, beta-carotene, fibre e vitamine sono solo alcuni degli aspetti positivi che rendono questo frutto un toccasana di stagione.

Piatti prelibati

La polpa arancione della zucca (soprattutto del genere Cucurbita), che a seconda della varietà può essere zuccherina, compatta, fibrosa o aromatica, si presta a svariate preparazioni… Ripieno per tortelli, al forno, minestra, risotto, torte ma anche spaghetti e chi più ne ha più ne mangi!

Decorazione e fai da te

Le zucche non sono solo buonissime. Alcune varietà meno commestibili presentano forme, dimensioni e colori stravaganti (a serpente, a stella, a fungo ecc), il perfetto centrotavola per efficaci addobbi d’autunno.

In particolar modo il genere Lagenaria, dalla caratteristica forma allungata o a bottiglia, a piena maturazione tende a essiccare completamente, presentando una scorza dura che può essere intagliata, appesa o colorata dando sfogo alla creatività fino ad ottenere delle vere e proprie opere d’arte

Concorsi e giochi

La famosa varietà Atlantic Giant, selezionata in USA, può raggiungere il peso di oltre 500 kg! Non è buona da mangiare, ma si presta a usi particolari: oltre a essere la protagonista di concorsi a tema sulla zucca più pesante, se svuotata e privata della parte superiore diventa una barca a remi utilizzata per gareggiare sull’acqua in varie parti del mondo.

Ma l’uso bizzarro più antico è la famosa zucca di Halloween. La tradizione celtica rivisitata in chiave commercialmente horror dagli Stati Uniti chiude il mese di ottobre con maschere, costumi, storie spaventose e l’immancabile zucca intagliata con espressioni rese ancor più inquietanti dalla candela che ne illumina l’interno. Giusto per informarvi, è stata selezionata anche una varietà di zucca adatta a trasformarsi nel vostro Jack o’ Lantern.

Che sia buona o che sia bella, la presenza di una zucca in casa ha solo lati positivi. Le varietà più prestanti, se opportunamente conservate, durano fino a un anno.

Quindi che aspettate? Inviateci le foto delle vostre zucche e di tutti i buoni usi che ne farete!

Buon autunno e buone zucche!

Buone, belle e tante: arrivano le zucche! ultima modifica: 2017-10-08T08:30:09+00:00 da Emiliano Bruzzone
Tags:
Buone, belle e tante: arrivano le zucche! ultima modifica: 2017-10-08T08:30:09+00:00 da Emiliano Bruzzone

Sin da pargoletto fa del disegno la sua principale passione, buttandosi subito nell'affascinante mondo della caricatura e della satira. Col tempo e la pazienza, la passione riesce a divenire lavoro: è caricaturista per eventi, illustra libri, si occupa di cartoni animati, esegue vignette satiriche. Tutto il tempo che avanza lo occupa in un'altra vecchia passione: l'orto, gli animali e la campagna, che definisce "medicine per l'anima".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Alimentazione

Go to Top