L'ambiente è di casa

(fonte: abcina.it)

Combattimenti tra grilli, l’assurda e atroce tradizione della Cina

in Animali
Combattimenti tra grilli, l’assurda e atroce tradizione della Cina ultima modifica: 2017-09-19T08:00:45+00:00 da Alessia Telesca
da

Simpatici e colorati, dalle indiscutibili doti canore, i grilli sono insetti preziosi per la biodiversità della natura. Abitanti di prati verdi e terreni umidi, in Cina vengono impiegati per assurdi combattimenti tra grilli, un abuso atroce con radici nella tradizione antica.

I combattimenti tra grilli in Cina.

La tradizione dei combattimenti tra grilli risale all’epoca della dinastia Tang. Nella città di Sidian, nella provincia cinese di Shandong, vennero trovati dei grilli dalle grandi dimensioni e particolarmente aggressivi, scelti dagli imperatori per intessere delle vere e proprie battaglie tra insetti.

In pochi anni, il gioco delle lotte divenne una tradizione largamente diffusa, tanto da coinvolgere intere famiglie nella raccolta e nella cattura dei grilli.

Combattimenti tra grilli (fonte: iltaodilao.blogspot.it)
Combattimenti tra grilli (fonte: iltaodilao.blogspot.it)

Ad oggi Sidian è, ancora, la capitale dei combattimenti tra grilli, con l’istituzione di un campionato nazionale giocato su un piccolo di ring di 20-25 centimetri per ospitare le atroci lotte.

I grilli vengono preparati agli incontri come dei veri atleti, addestrati, allenati e spesso dopati per poter vincere il duello e far salire il valore e le quotazioni delle scommesse. Infatti, i combattimenti tra insetti contano un gran numero di seguaci e altrettanti guadagni in termini di denaro, poiché un valido esemplare di grillo può arrivare a costare 50mila yuan, cioè 5mila euro.

Guerra alla natura.

Il combattimento tra grilli è diventato uno dei maggiori investimenti della città di Sidian, poiché l’attività coinvolge circa l’80% degli abitanti. Molti gestiscono le catture degli insetti, altri organizzano i ring e le lotte, altri ancora raccolgono le scommesse, arrivando a guadagni di circa 15mila euro in un solo mese. Il giro di affari del combattimento tra insetti è, però, una guerra dichiarata alla natura, poiché il numero di grilli della zona di Sidian è in diminuzione, comportando dei gravi effetti sulla biodiversità di prati e campi.

Guerra alla natura (fonte: radioitaliacina.com)
Guerra alla natura (fonte: radioitaliacina.com)

Le associazioni animaliste del paese stanno provando a fermare l’atroce tradizione dei combattimenti tra grilli con campagne di informazione mediatica, provando a raggiungere le organizzazioni ambientaliste di varie parti del mondo.

Probabilmente i grilli non riceveranno la mobilitazione internazionale avuta per il Festival della carne di cane di Yulin, però è fondamentale capire e insegnare il rispetto di ogni singolo animale e del ruolo svolto in natura.

Anche i grilli, infatti, possono essere simpatici, divertenti e saggi. Provate a chiedere a Pinocchio.

Combattimenti tra grilli, l’assurda e atroce tradizione della Cina ultima modifica: 2017-09-19T08:00:45+00:00 da Alessia Telesca
Tags:
Combattimenti tra grilli, l’assurda e atroce tradizione della Cina ultima modifica: 2017-09-19T08:00:45+00:00 da Alessia Telesca

Classe 1987, torinese. È educatrice e web editor per diverse testate online. Vegetariana, è appassionata di animali, tematiche ambientali e educative. Spazia dai film thriller alle commedie e segue con attenzione il calcio. Dalle molteplici idee, prova ad unire le passioni con la scrittura creativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Animali

Go to Top