L'ambiente è di casa

calcio legumi

Calcio, 10 cibi di origine vegetale per assumerne in quantità

in Alimentazione|Benessere
Calcio, 10 cibi di origine vegetale per assumerne in quantità ultima modifica: 2017-09-06T13:30:46+00:00 da Valentina Tibaldi
da

Calcio, un alleato fondamentale per la salute del nostro organismo, delle nostre ossa e dei nostri denti. Vero, verissimo. Ma è altrettanto scontato che il modo migliore per assumerne una quantità adeguata sia attraverso il consumo di latte e latticini? La questione attualmente è dibattuta. Alcuni studiosi sostengono infatti che la digestione di tali alimenti, a causa di un’eccessiva acidificazione causata dagli stessi, richieda a propria volta una sottrazione di calcio e di altri minerali alcalini dalle nostre ossa. Il risultato? In definitiva, meno calcio utile al benessere del corpo.

calcio benessere

A dimostrazione di questa tesi, è stato osservato come l’osteoporosi sia una malattia delle ossa prevalentemente dei Paesi che consumano prodotti caseari. La Finlandia, ad esempio, è il maggior consumatore di latte vaccino al mondo, e detiene al contempo anche il primato per quanto riguarda i casi di tale malattia: ben 36 volte più diffusa che in Giappone, dove il consumo di latticini è il più basso al mondo.

Secondo quanto indicato dalla Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana, il fabbisogno quotidiano di calcio per individui adulti dai 19 ai 50 anni è solitamente stimato attorno ai 1000 mg al giorno, che diventano 1200 mg dai 51 anni in poi. Fortunatamente- lo sanno bene i vegani– latte e latticini non sono le uniche fonti dalle quali attingere il calcio. Esistono infatti diversi alimenti di origine vegetale ricchi di tale minerale, eccone alcuni.

Cibi di origine vegetale ricchi di calcio

Semi di sesamo

Sono tra gli alimenti vegetali più ricchi di calcio. Una porzione da 100 gr di semi di sesamo crudi contiene infatti 1000 mg di calcio. La Thain, crema di sesamo o burro di sesamo, può contenere fino a 400 mg di calcio per ogni porzione da 100 grammi, mentre una ciotola di semi di sesamo tostati può donare al corpo circa 276 mg di calcio.

calcio semi sesamo chia

Semi di Chia

Una porzione da 100 grammi di semi di chia può contenere oltre 600 milligrammi di calcio.

Spinaci e cavoli

Spinaci e cavoli sono tra i vegetali a foglia verde che presentano il maggior contenuto di calcio. Una porzione da 100 gr di spinaci contiene 56 mg di calcio. Il cavolo è naturalmente ricco di calcio, in particolare le foglie di quello verde: una ciotola di medie dimensioni di questa verdura garantisce ben 357 mg di calcio. Una porzione di cavolo riccio contiene, invece, 179 mg di calcio.

calcio cavoli

Semi di lino

Una porzione da 100 gr di semi di lino contiene 256 mg di calcio. I semi di lino possono essere consumati crudi, precedentemente tritati, o una volta germogliati.

Quinoa

Una porzione da 100 gr di chicchi di quinoa cotta può contenere tra i 60 e i 100 mg di calcio.

Rapa

Sono 249 i milligrammi di calcio contenuti in 100 gr di rape. Si tratta di un cibo ricco di vitamine A e K, oltre che di fibre utili alla regolarità dell’apparato intestinale.

Arancia

Un bicchiere di succo d’arancia fresco ed appena spremuto può offrire un apporto di calcio pari a circa 70 milligrammi. L’elevato contenuto di vitamina C presente nelle arance potrà, d’altra parte, fornire un ulteriore aiuto all’organismo nell’assorbimento sia del calcio che del ferro, altro minerale essenziale per il suo funzionamento.

Legumi

Altra fonte vegetale di calcio sono i legumi. I fagioli bianchi contengono circa 170 mg di calcio per 100 gr, mentre le lenticchie ne contengono circa 50 mg ogni 100 gr.

calcio vegani

Broccoli

Contengono circa 47 mg di calcio per ogni porzione da 100 gr. Contengono inoltre vitamina A, vitamina K, fibre vegetali benefiche per l’intestino e vitamina C, che contribuirà ad agevolare l’assorbimento del calcio da parte dell’organismo.

Mandorle e fichi secchi

Anche la frutta secca o essiccata presenta un contenuto di calcio non trascurabile. Le mandorle ne contengono 266 mg ogni 100 gr, e consumare cinque fichi secchi al giorno garantisce un apporto quotidiano di calcio pari a 135 mg.

calcio fichi secchi

Insomma, ce n’è per tutti i gusti. Perché, dunque, non diversificare un po’ la nostra dieta facendoci del bene? Il palato non ne soffrirà, e le nostre ossa ringrazieranno.

Calcio, 10 cibi di origine vegetale per assumerne in quantità ultima modifica: 2017-09-06T13:30:46+00:00 da Valentina Tibaldi
Tags:
Calcio, 10 cibi di origine vegetale per assumerne in quantità ultima modifica: 2017-09-06T13:30:46+00:00 da Valentina Tibaldi

Lettrice accanita e scrittrice compulsiva, trova in campo ambientale il giusto habitat per dare libero sfogo alla sua ingombrante vena idealista. Sulla carta è laureata in Lingue e specializzata in Comunicazione per la Sostenibilità, nella vita quotidiana è una rompiscatole universalmente riconosciuta in materia di buone pratiche ed etica ambientale. Ha un sogno nel cassetto e nella valigia, già pronta sull’uscio per ogni evenienza: vivere di scrittura guardando il mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Alimentazione

Go to Top