L'ambiente è di casa

Gemelli Dematteis

Record di ascesa al Monviso: il sogno dei gemelli Dematteis è anche green

in Ambiente|Biodiversità|News
Record di ascesa al Monviso: il sogno dei gemelli Dematteis è anche green ultima modifica: 2017-08-10T08:00:47+00:00 da Evelyn Baleani
da

Abbiamo un sogno. E vorremmo realizzarlo insieme a tutti voi!”. Con queste parole pubblicate sulla loro pagina Facebook il 13 luglio scorso, i gemelli Dematteis, campioni europei di corsa in montagna, hanno annunciato il loro prossimo obiettivo: sfidare un record che dura ormai da quasi 31 anni, quello di ascesa al Monviso, l’imponente “Re di Pietra”.

L’appuntamento è per venerdì 8 settembre 2017, con partenza dalle sorgenti del Po a Pian del Re. La sfida di Bernard e Martin Dematteis non sarà solo sportiva ma si tratterà anche di un’impresa a impatto zero, nel segno della sostenibilità.

Con questo evento, infatti, il desiderio dei due atleti è anche di lanciare un messaggio a favore della salvaguardia dell’ambiente.

Gemelli Dematteis
«Il punto di partenza è il nostro grande amore per la montagna, in particolare per la Biosfera del Monviso, un ecosistema unico e ricco di biodiversità, che va tutelato. – spiegano i gemelli Dematteis – Abbiamo quindi pensato, in occasione del nostro tentativo di record, di richiamare l’attenzione di tutti sulle tematiche ecologiche e dare un segnale forte per risvegliare le coscienze sulla necessità di impegnarsi, anche e soprattutto in eventi sportivi di grande impatto, a protezione di un habitat naturale messo in serio pericolo dai cambiamenti climatici, dall’abbandono dei rifiuti e dai cattivi comportamenti dell’uomo».

L’intera organizzazione sarà quindi all’insegna dell’ecosostenibilità, in un ideale abbraccio tra agonismo sportivo e agonismo ambientale. A supporto dei fratelli Dematteis, come partner ci sarà la Cooperativa ERICA, che negli ultimi anni si è specializzata nella realizzazione di eventi a ridotto impatto ambientale, a partire dalle ultime due edizioni del Giro d’Italia con il progetto Ride Green.

Numerose le iniziative “green in programma. Al “village” che sarà allestito nei pressi della partenza, per esempio, è prevista un’organizzazione puntuale della raccolta differenziata, con attenzione alla differenziazione dei rifiuti e al loro avvio al riciclo. Saranno realizzate delle eco-isole, monitorate dai volontari, per permettere al pubblico di gettare correttamente i loro rifiuti, ricevendo al tempo stesso informazioni sulla raccolta.

Gemelli Dematteis
L’evento vedrà anche la partnership di CiAl – Consorzio nazionale per il riciclo degli imballaggi in alluminio, che metterà in palio una “Ricicletta”, una bicicletta prodotta attraverso il riciclo dell’alluminio.

Il villaggio sarà alimentato esclusivamente con pannelli fotovoltaici, forniti dal partner tecnico Sial. Ai partecipanti saranno, inoltre, distribuiti gadget riutilizzabili realizzati con materiali innovativi. Tra questi la “StonePaper“, una carta tipografica speciale ottenuta con gli scarti di lavorazione delle rocce calcaree.

Sarà infine sottolineata l’importanza strategica della prevenzione dei rifiuti alla fonte e della sostenibilità dei trasporti.

L’impresa dei Gemelli Dematteis ha quindi tutte le carte in regola per configurarsi come una vera e propria sfida ambientale, pronta a lanciare un messaggio di grande impatto per tutti gli appassionati sportivi e non solo.

Record di ascesa al Monviso: il sogno dei gemelli Dematteis è anche green ultima modifica: 2017-08-10T08:00:47+00:00 da Evelyn Baleani
Tags:
Record di ascesa al Monviso: il sogno dei gemelli Dematteis è anche green ultima modifica: 2017-08-10T08:00:47+00:00 da Evelyn Baleani

Web Content Editor freelance. Si occupa di contenuti per i media (TV e Web) dal 2000. Dopo aver lavorato per alcuni anni in redazioni di società di produzione televisiva e Web Agency, ha deciso di spiccare il volo con un’attività tutta sua. Le sue più grandi passioni oltre l'ambiente? Il Web, la scrittura e la Spagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Ambiente

Go to Top