L'ambiente è di casa

A Delicate Balance (Un Equilibrio Delicato): l’uomo è davvero nato per essere onnivoro?

in Alimentazione|Animali|Cinema|Clima
A Delicate Balance (Un Equilibrio Delicato): l’uomo è davvero nato per essere onnivoro? ultima modifica: 2017-07-02T08:30:14+00:00 da Valentina Tibaldi
da

Potremmo chiamarlo “sindrome del Titanic”, quel senso di invincibilità destinato ad essere smentito con i fatti. Riguarda tanto la celeberrima nave considerata a torto inaffondabile quanto la convinzione diffusa di essere quasi immortali, possessori di un corpo che non può essere danneggiato da uno stile di vita errato. A Delicate Balance, The Truth (Un Equilibrio Delicato) documentario del regista australiano Aaron Scheibner, in versione integrale in apertura di pagina, afferma il contrario. E lo fa attraverso una serie di interviste a medici e nutrizionisti, che spiegano i meccanismi che intercorrono tra alimentazione e salute.

a delicate balance

A salire sul banco degli imputati è la dieta occidentale a base di proteine animali, accusata di favorire l’insorgere delle Malattie (la maiuscola non è casuale, ma d’obbligo) più spaventose e letali.

Secondo l’American Cancer Society quasi il 50% della popolazione statunitense si ammalerà di cancro nel corso della vita. Dati drammatici, destinati tuttavia ad aggravarsi ulteriormente in modo significativo nei prossimi cinquant’anni.

Ma a cosa è dovuta una tale epidemia di malattie tumorali in un Paese dagli infiniti mezzi e possibilità?

Gli studiosi intervistati in A Delicate Balance non hanno dubbi: il consumo di prodotti animali è in rapporto diretto con l’insorgenza, lo sviluppo e il diffondersi del cancro.

delicate balance intervista

Uno degli studi epidemiologici più completi mai condotti in proposito è stato realizzato in Cina a partire dal 1983. Il “China Study” ha concluso che l’assunzione di proteine animali contribuisce direttamente o indirettamente ad aumentare il rischio, oltre che di cancro, di altre malattie come la demenza, la cardiopatia (nemico numero 1 dell’umanità perché il più silenzioso e, in termini numerici, il più letale), il diabete e alcune malattie autoimmuni.

Il motivo alla base di questa relazione colpisce come un pugno, perché confuta la tesi che gli uomini siano biologicamente “costruiti” per essere onnivori: la struttura piatta dei nostri denti, le unghie fragili e il lungo apparato digerente utile agli alimenti con fibra, indicherebbe che non siamo biologicamente adatti al consumo di carne.

I prodotti della putrefazione della carne vengono assorbiti con grande facilità dal nostro organismo proprio perché assenti di fibra; il documentario riporta come in questo processo vengano rilasciate tossine e venga favorita la proliferazione di batteri dannosi per la nostra salute. La situazione non migliora con latte e derivati: la caseina, proteina contenuta in questi prodotti, è stata dimostrata essere uno stimolante per la crescita di cellule cancerose.

Ma l’analisi di A Delicate Balance non si ferma qui, estendendosi al tema della sofferenza e morte degli animali allevati- più facile da ignorare che da digerire dal punto di vista etico- nonché dell’impatto devastante che gli allevamenti e la pesca hanno sull’ambiente.

pesca

Insieme possiamo ancora salvare il Pianeta, ma prima dobbiamo salvare noi stessi” si afferma nel documentario citando Al Gore. “Recuperiamo il nostro delicato equilibrio”. Un equilibrio precario, per non dire compromesso; che può essere preservato (o ripristinato) solo compiendo scelte consapevoli, informate e lungimiranti, capaci di tenere conto di conseguenze non sempre facilmente identificabili. A Delicate Balance non esita ad esporle con chiarezza e con una convinzione quasi impietosa. Che, al di là di tutto, si riassume in un unico assunto: la scelta sta nel nostro carrello per la spesa, e nel nostro piatto.

A Delicate Balance (Un Equilibrio Delicato): l’uomo è davvero nato per essere onnivoro? ultima modifica: 2017-07-02T08:30:14+00:00 da Valentina Tibaldi
Tags:
A Delicate Balance (Un Equilibrio Delicato): l’uomo è davvero nato per essere onnivoro? ultima modifica: 2017-07-02T08:30:14+00:00 da Valentina Tibaldi

Lettrice accanita e scrittrice compulsiva, trova in campo ambientale il giusto habitat per dare libero sfogo alla sua ingombrante vena idealista. Sulla carta è laureata in Lingue e specializzata in Comunicazione per la Sostenibilità, nella vita quotidiana è una rompiscatole universalmente riconosciuta in materia di buone pratiche ed etica ambientale. Ha un sogno nel cassetto e nella valigia, già pronta sull’uscio per ogni evenienza: vivere di scrittura guardando il mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Alimentazione

Go to Top