gomasio

Gomasio: proprietà e ricetta dell’alternativa giapponese al sale

in Alimentazione|Fai da te|Salute
Gomasio: proprietà e ricetta dell’alternativa giapponese al sale ultima modifica: 2017-05-09T13:30:37+00:00 da GreenElle
da

Alimento naturale della tradizione nipponica, il gomasio è un valido sostituto del sale. Si può preparare facilmente in casa con una veloce ricetta fai-da-te.

Il gomasio (in giapponese goma: semi di sesamo e shio: sale) è un alimento composto da semi di sesamo e sale marino. Utilizzato nella cucina asiatica, può essere arricchito anche da alghe. Adatto per condire varie pietanze al posto del sale, è una valida e gustosa alternativa da preparare in casa.

Gomasio: proprietà

Gomasio: è un alimento naturale della tradizione nipponica, a base di sesamo e sale.
Gomasio: è un alimento naturale della tradizione nipponica, a base di sesamo e sale.

Questo prodotto naturale è ricco di sali minerali, tra cui in particolare fosforo, ferro e calcio. Si rivela un alimento con discreto apporto proteico, contenente amminoacidi come il triptofano e la metionina. Grazie ai semi di sesamo, inoltre, contiene acidi grassi essenziali del tipo omega 3 e omega 6. L’apporto vitaminico, invece, è reso in gran parte inattivo dal procedimento di tostatura.

Questo mix svolge un’importante azione antiossidante, utile per contrastare l’assorbimento intestinale del colesterolo. Non sono trascurabili anche la capacità di rinforzare le difese immunitarie e l’apparato scheletrico.

Gomasio: preparazione

Preparare in casa questo condimento è molto semplice. Ecco gli ingredienti per una ricetta fai-da-te:

  • 80 g di semi di sesamo
  • 4 g di sale marino (preferibilmente integrale)
  • 1 pezzo di alga nori

Versate i semi in un setaccio a maglie fitte per lavarli sotto l’acqua corrente. Dopo aver lasciato asciugare i semi, mescolateli ancora per eliminare del tutto l’acqua. Tostateli a fuoco lento in una padella, senza bruciare il sesamo. Quando se ne annusa il profumo, si può considerare terminata la tostatura.

Lasciateli poi raffreddare in una ciotola capiente. Nella stessa padella tostate poi anche il sale, in modo che assorba l’aroma di sesamo impregnandosi dell’olio sprigionato dai semi. All’interno di un mortaio, potete preparare finalmente il gomasio versando i semi tostati e raffreddati, il sale e un piccolo pezzo di alga nori.

Macinate il mix con un pestello fino ad ottenere un composto granuloso. Potete riporre questa miscela in un barattolo di vetro e conservarla in frigo per circa 2 settimane.

Gomasio: è un condimento ideale per insalate e verdure o per insaporire zuppe e minestre.
Gomasio: è un condimento ideale per insalate e verdure o per insaporire zuppe e minestre.

Gomasio: utilizzo

Perfetto per condire le insalate o le verdure, si può utilizzare anche per insaporire minestre, zuppe e vellulate. L’ideale è non sottoporlo a cottura per evitare di disperderne le proprietà nutrizionali.

In generale, consente di ridurre l’impiego di sale, spesso consumato in quantità eccessive.

Può essere consumato da chi segue stili alimentari vegetariani o vegani ed è adatto anche ai celiaci essendo gluten free. L’assenza di glutine, tuttavia, non è assicurata nel prodotto acquistato.

Gomasio: controindicazioni

Si tratta di un alimento altamente calorico per cui è importante farne un uso moderato. Risulta, in particolare, controindicato in caso di diete dimagranti.

La presenza di anti nutrienti, come fitati e ossalati nei semi di sesamo, inoltre, rischia di ridurre l’assorbimento di alcuni sali minerali, come il calcio.

Gomasio: proprietà e ricetta dell’alternativa giapponese al sale ultima modifica: 2017-05-09T13:30:37+00:00 da GreenElle
Tags:
Gomasio: proprietà e ricetta dell’alternativa giapponese al sale ultima modifica: 2017-05-09T13:30:37+00:00 da GreenElle

Vive a Roma ma mantiene saldo il legame con il suo sud. Appassionata di scrittura sul web, si interessa a tutto ciò che ruota intorno al mondo 'verde': dall'alimentazione cruelty-free alla mobilità sostenibile, dalla cosmetica ai rimedi naturali, il tutto nell'ottica del benessere per l'uomo e l'ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Alimentazione

Go to Top