L'ambiente è di casa

Laugavegur

Vacanze di primavera: sette consigli di viaggio per un turismo sostenibile

in Mobilità|Muoversi|Viaggi
Vacanze di primavera: sette consigli di viaggio per un turismo sostenibile ultima modifica: 2017-04-19T08:00:03+00:00 da Valeria Rocca
da

A piedi, in bicicletta, in treno: i modi per viaggiare in modo sostenibile sono tanti e rendono le vacanze un’esperienza di vita. In un mondo dove i cambiamenti climatici stanno distruggendo ecosistemi e costringendo alcune popolazioni ad emigrare, sempre più persone scelgono di muoversi nel rispetto dell’ambiente, delle comunità locali e del pianeta.

Nell’anno del turismo sostenibile e con la primavera ormai sbocciata, ecco alcuni consigli per scegliere di viaggiare a impatto zero.

Montagna

Percorsi Occitani – Piemonte

vacanze di primavera
Valle Maira – Piemonte

Paesaggi da mozzare il fiato, aria pulita, meravigliose chiese romaniche, musica tipica e l’eccellente cucina fanno dei percorsi occitani un’esperienza che unisce meravigliosamente natura, arte e storia. I sentieri della Valle Maira si estendono per più di duecento chilometri dalla pianura di Villar San Costanzo fino agli alpeggi di Elva, Prazzo e Acceglio, per proseguire nel ritorno da Chialvetta, la Gardetta, Marmora, Macra e Celle Macra. Il sentiero è segnalato da pannelli con paline biancorosse e da tacche gialle sul terreno.

Parco Naturale delle dolomiti friulane – Friuli-Venezia Giulia

Dolomiti - Foto by Luigi Polo
Dolomiti – Foto by Luigi Polo

Inserite nella lista dei beni del Patrimonio Unesco, le Dolomiti friulane sono uno degli esempi più virtuosi di turismo sostenibile. Qui l’ambiente e la biodiversità sono da sempre tutelati. Dal trekking all’arrampicata, dalle visite ai musei etnografici alla diga del Vajont, dai caratteristici borghi di pietra alla riserva naturale Forra del Cellina, annoiarsi sarà difficile.

Laugavegurinn “la strada della sorgente calda” – Islanda

Laugavegur
Laugavegur, “La strada della sorgente calda”, Islanda

“La strada della sorgente calda” porta a scoprire uno degli scenari più interessanti dell’Islanda. Da Landmannalaugar a Thorsmork, per 53 chilometri, si cammina tra montagne incredibili, vulcani, ghiacciai e cascate, calde sorgenti sulfuree, laghi e fiumi. Un tuffo nella natura più selvaggia che vi farà rimanere a bocca aperta.

Mare

Ciclovia dei fiori – Liguria

pista-ciclabile dei fiori

Tra San Lorenzo al Mare e Ospedaletti si sviluppa una delle più belle piste ciclabili in riva al mare. Lunga complessivamente 24 Km, con un percorso fruibile sia da pedoni che da ciclisti, la Pista Ciclabile del Parco Costiero “Riviera dei Fiori” nasce sull’ex tracciato costiero della vecchia linea ferroviaria Genova-Ventimiglia. Una buona occasione per visitare in modo sostenibile lo splendido Ponente ligure.

Il Parco Nazionale Wadden Sea – Nord Europa

Wadden Sea

Patrimonio Unesco dal 2009, il Mare di Wadden si estende tra Danimarca, Germania e Paesi Bassi per un totale di 450 chilometri. Questo paesaggio dell’Europa del Nord cambia aspetto di ora in ora, trasformandosi a seconda del livello del mare. I fondali sabbiosi emergono dall’acqua due volte al giorno, quando c’è bassa marea, creando delle lunghe passeggiate melmose. È possibile quindi praticare il “mudflat hiking”, ovvero le camminate sul fango. Un’esperienza unica da provare, ovviamene accompagnati da una guida.

Pembrokeshire Coast Path – Galles

penisola di Pembrokeshire, nel sud-ovest del Galles. Immagine www.roughguides.com
Penisola di Pembrokeshire, nel sud-ovest del Galles. Immagine www.roughguides.com

Percorrendo la frastagliata costa della penisola di Pembrokeshire, nel sud-ovest del Galles, si vedranno paesaggi molto diversi fra loro. Dai prati verdi alle vallate, dalle costiere rocciose alle spiagge sabbiose, dalla natura sconfinata ai tipici villaggi di pescatori del posto fino ai castelli medievali, godrete di un itinerario affascinante che unisce natura e tradizione.

Città d’arte a misura di bici

Ferrara

Ferrara - Immagine Ferrara.info
Ferrara – Immagine Ferrara.info

Nella città degli Estensi la bicicletta è il mezzo di trasporto più amato. Ferrara, infatti, vanta il maggior numero di biciclette per abitante di tutto il Mediterraneo: infatti con una popolazione di circa 130.000 abitanti si contano circa 100.000 biciclette! Un record! Non c’è quindi mezzo migliore per visitare i capolavori rinascimentali della città Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Bruges

Bruges
Bruges – Belgio

Piccolo gioiello delle Fiandre, racchiude nel suo centro storico luoghi di estrema bellezza. Ideale da visitare in bicicletta (come tutte le Fiandre) per la splendida pista ciclabile che la collega con Gant.

Non resta che partire per una vacanza all’insegna della lentezza, della sostenibilità e del rispetto dell’ambiente. Un modo di viaggiare che rigenererà la mente e lo spirito. Buone vacanze di primavera a tutti!

Vacanze di primavera: sette consigli di viaggio per un turismo sostenibile ultima modifica: 2017-04-19T08:00:03+00:00 da Valeria Rocca
Tags:
Vacanze di primavera: sette consigli di viaggio per un turismo sostenibile ultima modifica: 2017-04-19T08:00:03+00:00 da Valeria Rocca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Mobilità

Go to Top