L'ambiente è di casa

Tribù incontattate

Petrolio: vittoria delle tribù incontattate del Perù. Nelle loro terre non si faranno prospezioni

in Ambiente|Biodiversità
Petrolio: vittoria delle tribù incontattate del Perù. Nelle loro terre non si faranno prospezioni ultima modifica: 2017-03-21T08:00:06+00:00 da Evelyn Baleani
da

Lottare con tenacia può portare a una vittoria inattesa. È la lezione che ci arriva dall’Amazzonia peruviana, dove alcune popolazioni indigene hanno vinto una battaglia senza precedenti: riconquistare i diritti sulle loro terre e sulla loro stessa sopravvivenza, messi in serio pericolo dalla “caccia al petrolio“.

La compagnia petrolifera canadese Pacific E&P ha infatti annunciato a Survival International, il movimento mondiale per i diritti dei popoli indigeni, che si ritirerà dal territorio di diverse tribù incontattate locali, dove intendeva svolgere prospezioni in cerca di nuovi giacimenti. Facciamo un po’ di luce sulla vicenda, capendo innanzitutto chi sono i popoli incontattati.

Cosa si intende per tribù incontattate

Con il termine “popoli incontattati” si indicano quei gruppi umani che hanno deliberatamente scelto di non aver contatti con membri delle società dominanti. Nel mondo si contano circa cento tribù di questo tipo, che si suddividono tra Asia, Oceania, America settentrionale e America meridionale. L’area in cui vive il maggior numero di questi gruppi è proprio l’Amazzonia peruviana.

Il petrolio in Amazzonia: la backstory e i rischi per i popoli incontattati

Da anni, l’Amazzonia e le sue tribù sono alle prese con gli interessi delle compagnie petrolifere, le cui iniziative sono supportate da permessi degli stessi governi locali, malgrado la legge internazionale preveda per questi ultimi l’obbligo di proteggere le popolazioni autoctone, garantendo i loro diritti territoriali.

fracking

Nel 2007, il governo peruviano ha concesso alla compagnia Pacific Exploration & Production di effettuare indagini esplorative nelle aree abitate dalle tribù mai contattate. La società ha iniziato a svolgere la prima fase di prospezioni nel 2012.

I nativi si sono così trovati ad affrontare tutta una serie di gravi rischi per la loro incolumità: dalla sottrazione di terre all’inquinamento ambientale, dall’allontanamento della fauna necessaria per alimentarsi fino al pericolo di contrarre malattie a loro sconociute, a causa di difese immunitarie inadeguate.

La battaglia degli indigeni

Le tribù locali non si sono perse d’animo: hanno sollevato il loro grido di protesta, disposte a tutto pur di difendere le loro terre ancestrali. A sostegno dei popoli è intervenuta Survival International, affiancata da varie organizzazioni indigene, tra cui Aidesep e ORPIO.

In ogni angolo del mondo, migliaia di sostenitori di Survival hanno aderito a loro volta alla protesta, inviando e-mail all’amministratore delegato della Pacific E&P e facendo pressione sul governo del Perù attraverso i social network.

Aidesep

Nei primi giorni di marzo 2017, con una lettera aperta alle autorità peruviane, Survival International, la Rainforest Foundation Norway e l’ORPIO hanno infine denunciato la mancata protezione delle tribù incontattate da parte del governo locale.

La vittoria

L’unione di voci a livello planetario ha portato i suoi frutti. In una lettera indirizzata a Survival, il manager per le relazioni istituzionali e la sostenibilità di Pacific E&P ha annunciato la decisione della compagnia petrolifera di rinunciare con decorrenza immediata ai suoi diritti di prospezione nel Lotto 135, area popolata da gruppi incontattati che le associazioni avevano precedentemente proposto per creare la riserva indigena dello Yavari-Tapiche.

I ricercatori di Survival hanno accolto l’annuncio della Pacific E&P con grande entusiasmo, sottolineando che si tratta di “un passo importante nella battaglia per proteggere le vite, i territori e i diritti umani delle tribù incontattate“.

A questa vittoria si affianca un altro fondamentale traguardo: la salvaguardia ambientale di almeno un’area dell’Amazzonia, uno degli ecosistemi più ricchi del pianeta, la cui salute è costantemente minacciata dagli interessi economici delle multinazionali.

Ci auguriamo che a questo primo obiettivo se ne aggiungano al più presto altri.

Cover Image: © Survival International

Petrolio: vittoria delle tribù incontattate del Perù. Nelle loro terre non si faranno prospezioni ultima modifica: 2017-03-21T08:00:06+00:00 da Evelyn Baleani
Tags:
Petrolio: vittoria delle tribù incontattate del Perù. Nelle loro terre non si faranno prospezioni ultima modifica: 2017-03-21T08:00:06+00:00 da Evelyn Baleani

Web Content Editor freelance. Si occupa di contenuti per i media (TV e Web) dal 2000. Dopo aver lavorato per alcuni anni in redazioni di società di produzione televisiva e Web Agency, ha deciso di spiccare il volo con un’attività tutta sua. Le sue più grandi passioni oltre l'ambiente? Il Web, la scrittura e la Spagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Ambiente

Go to Top