L'ambiente è di casa

Emma-Watson-La-Bella-e-la-Bestia

Abiti ecologici e accessori cruelty-free, la moda ecosostenibile di Emma Watson

in Ambiente|Cinema|Cultura|Lifestyle|News
Abiti ecologici e accessori cruelty-free, la moda ecosostenibile di Emma Watson ultima modifica: 2017-03-17T08:00:15+00:00 da Alberto Pinto
da

Un antico proverbio ci insegna che l’abito non fa il monaco e che non è certo quello che indossi a dire a tutti ciò che sei. Questa perla di saggezza popolare, però, non vale proprio in qualsiasi caso e c’è chi, come la straordinaria attrice Emma Watson, rappresenta la classica eccezione che conferma la regola.

Emma Watson indossa un abito creato a partire da bottiglie di plastica riciclata.
Emma Watson indossa un abito di Calvin Klein creato a partire da bottiglie di plastica riciclata

Gli abiti dell’artista britannica, divenuta celebre grazie al ruolo cult di Hermione Granger nella saga cinematografica di “Harry Potter”, non sono come tutti gli altri, ma raccontano la storia di una ragazza dai nobili valori che ha scelto di essere testimonial della sostenibilità e della tutela dell’ambiente, proprio a partire dalla moda.

Da qualche anno a questa parte, Emma Watson ha infatti deciso di rivoluzionare il suo guardaroba e di dare al suo stile una radicale impronta green. Tutti i vestiti e gli accessori indossati dall’attrice sono infatti rigorosamente ecologici, sostenibili e cruelty-free, realizzati dunque secondo standard etici e con lo scopo di ridurre l’impatto sull’ambiente.

L’amore per la natura incontra così la passione per la moda. Due interessi che Emma Watson ha deciso di condividere con i suoi fan, anche grazie all’aiuto dei social network, per dare loro non soltanto consigli sull’outfit perfetto, ma anche delle dritte per compiere scelte più responsabili nei confronti del nostro pianeta.

Durante un evento per promuovere il suo film, Emma Watson ha indossato un abito ricavato da scarti di tessuto destinati alla pattumiera
Durante un evento per promuovere il suo nuovo film, Emma Watson ha indossato un abito di Emilia Wickstead ricavato da scarti di tessuto destinati alla pattumiera

Da qui l’idea di portare avanti un progetto social per incoraggiare il ricorso alla moda sostenibile. Un pensiero nato durante la campagna di promozione del suo nuovo film, il live action de “La Bella e La Bestia”, nelle sale italiane dal 16 marzo 2017 per la regia di Bill Condon.

Emma Watson ha dunque creato un account Instagram ufficiale per archiviare fotograficamente tutti gli abiti indossati in occasione degli eventi di presentazione del film, quali interviste, proiezioni e conferenze stampa. Un vario assortimento di capi realizzati sia da celebri brand griffati che da piccoli marchi indipendenti, ma sempre rigorosamente green.

Ciascun post del suo profilo, the_press_tour, presenta un abito indossato dall’attrice con la relativa didascalia per spiegarne nei dettagli le caratteristiche di sostenibilità che lo contraddistinguono. Nei panni di una vera e propria fashion blogger eco-friendly, Emma Watson si sofferma inoltre sulle attività e sulla filosofia aziendale dei diversi brand, che vanno dal riuso dei materiali alla scelta di non ricorrere agli animali.

Un altro abito in plastica riciclata indossato da Emma Watson per presentare "La Bella e La Bestia"
Un altro abito in plastica riciclata, creato da Louis Vuitton,  indossato da Emma Watson per presentare “La Bella e La Bestia”

Bandite pelli e pellicce, senza rinunciare all’eleganza, l’attrice ci porta alla scoperta di una moda alternativa, fatta di poliestere riciclato da vecchie bottiglie di plastica, di abiti meravigliosi ottenuti da stoffe di scarto e di tessuti organici e biodegradabili. Non soltanto abbigliamento, ma anche gioielli, accessori e make-up vegan che testimoniano la possibilità di seguire le tendenze in fatto di moda e  di bellezza senza nuocere all’ambiente.

Con il suo stile unico e ad impatto zero, che unisce creatività, glamour e sostenibilità, Emma Watson ha saputo farsi portavoce di un messaggio fondamentale, fatto di consapevolezza e responsabilità. È attraverso le scelte che compiamo che possiamo fare la differenza. Anche negli aspetti della vita che ci sembrano più insignificanti e quotidiani c’è sempre l’occasione per continuare a coltivare il rispetto per l’ambiente, una tendenza che di certo non andrà mai fuori moda.

Abiti ecologici e accessori cruelty-free, la moda ecosostenibile di Emma Watson ultima modifica: 2017-03-17T08:00:15+00:00 da Alberto Pinto
Tags:
Abiti ecologici e accessori cruelty-free, la moda ecosostenibile di Emma Watson ultima modifica: 2017-03-17T08:00:15+00:00 da Alberto Pinto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Ambiente

Go to Top