semi di sesamo

Semi di sesamo: proprietà, benefici e utilizzi in cucina

in Alimentazione|Benessere|Ricette|Salute
Semi di sesamo: proprietà, benefici e utilizzi in cucina ultima modifica: 2017-02-27T13:30:40+00:00 da GreenElle
da

Alcuni semi oleosi si rivelano pillole di benessere da assumere quotidianamente come condimento delle pietanze. È il caso del sesamo con le sue numerose proprietà salutari.

I semi di sesamo, provenienti dalla pianta Sesamum indicu, sono semi oleosi dalle notevoli caratteristiche nutritive e salutari. Ne esistono tre principali varietà, distinte per colore (bianco, nero e rosso).  La variante bianca è quella più diffusa anche sulle nostre tavole.

Semi di sesamo: valori nutrizionali

Questi semi assicurano un buon apporto proteico e contengono grassi insaturi, come omega 3 e omega 6, utili per la prevenzione di patologie cardiovascolari.

Sono ricchi di sali minerali, tra cui magnesio, ferro, selenio, zinco, potassio, fosforo e soprattutto calcio. Contengono, inoltre, vitamine del gruppo B, tra cui acido folico.

Grazie alla presenza dell’acido linoleico e dell’acido oleico, inoltre, permettono di ridurre il colesterolo cattivo (LDL) aumentando quello buono (HDL).

L’elevato apporto di calcio li rende adatti a prevenire e contrastare l’osteoporosi. Inoltre, per chi è intollerante al lattosio, permettono di assicurare la salute di ossa e denti, reintegrando questo minerale senza assumere colesterolo e grassi dei latticini.

Il contenuto di minerali come zinco e selenio, infine, li rende alleati naturali del nostro sistema immunitario. Questi semi riescono così a contrastare il senso di affaticamento mentale e fisico e aiutano a combattere la formazione di radicali liberi.

Semi di sesamo: come mangiarli

Semi di sesamo: nella cucina orientale si usano spesso per condire insalate di alghe.
Semi di sesamo: nella cucina orientale si usano spesso per condire insalate di alghe.

Nella tradizione orientale il sesamo è ben noto sia per i semi che per l’olio da essi ricavato. I semi oleosi sono spesso aggiunti alle insalate di alghe e macinati insieme al sale per preparare il gomasio.

L’olio, ricco di omega, è usato come condimento ma adoperato anche per la salute e la bellezza dei capelli.

Nella cucina turca, invece, troviamo il sesamo all’interno della tahina, una salsa speciale usata spesso come base per la preparazione dell’hummus.

Attualmente questi semi sono molto diffusi anche nella gastronomia nostrana, soprattutto all’interno dell’impasto di pane e altri prodotti da forno. Si possono, inoltre, facilmente utilizzare per arricchire insalate, muesli o per ottenere panature.

Semi di sesamo: è ormai facile trovarli in aggiunta a prodotti da forno
Semi di sesamo: è ormai facile trovarli in aggiunta a prodotti da forno.

Semi di sesamo: controindicazioni

Nonostante siano alimenti salutari, è opportuno non abusare di questi semi.  A causa dell’elevato apporto calorico, infatti, è preferibile assumerli in quantità moderate.

L’assenza di glutine li rende, invece, adatti e consigliati per i soggetti celiaci.

Semi di sesamo: proprietà, benefici e utilizzi in cucina ultima modifica: 2017-02-27T13:30:40+00:00 da GreenElle
Tags:
Semi di sesamo: proprietà, benefici e utilizzi in cucina ultima modifica: 2017-02-27T13:30:40+00:00 da GreenElle

Vive a Roma ma mantiene saldo il legame con il suo sud. Appassionata di scrittura sul web, si interessa a tutto ciò che ruota intorno al mondo 'verde': dall'alimentazione cruelty-free alla mobilità sostenibile, dalla cosmetica ai rimedi naturali, il tutto nell'ottica del benessere per l'uomo e l'ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Alimentazione

Go to Top