semi di lino

Semi di lino: proprietà, consigli d’uso e ricette

in Alimentazione|Benessere|Rimedi naturali|Salute
Semi di lino: proprietà, consigli d’uso e ricette ultima modifica: 2017-02-18T08:26:00+00:00 da GreenElle
da

Versatili in cucina e ottimi in ambito cosmetico, i semi e l’olio di lino sono preziosi ingredienti naturali da conoscere e utilizzare.

I semi di lino e l’olio da essi derivato sono degli ottimi alleati per la nostra salute e per la bellezza di pelle e capelli.

Ideali per chi ha adottato una dieta a base vegetale, sono un’ottima fonte di acidi grassi omega 3.

Grazie alla loro abbondante presenza, questi ultimi aiutano la risposta antinfiammatoria del corpo, potenziando il sistema immunitario.

Il discreto apporto di vitamina E rafforza la loro efficacia antiossidante e aiuta a proteggere da disturbi a carico dell’apparato cardiocircolatorio.

I semi inoltre, soprattutto se ingeriti interi, sono rinomati come emollienti intestinali in grado di contrastare fenomeni di stitichezza. Ciò è dovuto al loro alto contenuto di mucillagini, ovvero fibre solubili.

Semi di lino: sono ottimi emollienti intestinali per contrastare la stitichezza.
Semi di lino: sono ottimi emollienti intestinali per contrastare la stitichezza.

Semi di lino: utilizzo

L’uso di questi preziosi semi trova spazio in tavola, in qualità di integratore alimentare naturale.

Si consiglia di consumarli crudi e di tritarli o frantumarli per massimizzare l’effetto dei loro benefici per la salute. In tal caso, è bene consumarli in breve tempo per scongiurare l’irrancidimento a causa dei fenomeni di ossidazione.

Anche nell’ambito cosmetico è possibile trovare campi di applicazione per tali prodotti. La salute di pelle e capelli, infatti, può notevolmente beneficiare delle proprietà dell’olio di lino, ideale per l’uso esterno. Oltre ad acquistare prodotti cosmetici contenenti quest’olio, si possono preparare facilmente in casa maschere e impacchi per trattare capelli sfibrati e contrastare l’effetto crespo.

Semi di lino: controindicazioni

Le uniche accortezze nell’assunzione di questi semi vanno riservate ai bambini. Meglio allora consultare il pediatra prima di farli consumare ai più piccoli. Su consiglio medico, si possono mangiare anche in gravidanza, favorendo così il corretto sviluppo della corteccia cerebrale del feto e prevenendo le emorroidi.

Inoltre, è opportuno assicurarsi della provenienza dall’agricoltura biologica così da evitare di ingerire sostanze dannose eventualmente presenti.

Questi preziosi semi della salute vanno conservati in luogo fresco e asciutto, non esponendoli troppo alla luce, che ne potrebbe compromettere le proprietà.

Semi di lino: ricette

Semi di lino: si possono aggiungere a insalate, frullati, macedonie o muesli
Semi di lino: si possono aggiungere a insalate, frullati, macedonie o muesli

L’utilizzo culinario dei semi di lino è piuttosto semplice e versatile. Rinomati più per le proprietà terapeutiche che per il gusto, essi sono facili da impiegare come ingredienti per arricchire le insalate. Si aggiungono, inoltre, facilmente all’impasto di pane, focacce e torte salate o a macedonie, frullati, centrifugati e muesli.

Una manciata di semi ogni giorno assicura, allora, un carico di benessere a costo zero per essere sani e belli.

Semi di lino: proprietà, consigli d’uso e ricette ultima modifica: 2017-02-18T08:26:00+00:00 da GreenElle
Tags:
Semi di lino: proprietà, consigli d’uso e ricette ultima modifica: 2017-02-18T08:26:00+00:00 da GreenElle

Vive a Roma ma mantiene saldo il legame con il suo sud. Appassionata di scrittura sul web, si interessa a tutto ciò che ruota intorno al mondo 'verde': dall'alimentazione cruelty-free alla mobilità sostenibile, dalla cosmetica ai rimedi naturali, il tutto nell'ottica del benessere per l'uomo e l'ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Alimentazione

Go to Top