Food ReLOVution: quando le scelte alimentari possono cambiare le sorti del mondo

in Alimentazione|Animali|Cinema|Food
Food ReLOVution: quando le scelte alimentari possono cambiare le sorti del mondo ultima modifica: 2017-01-25T08:30:11+00:00 da Valeria Rocca
da

Conoscere, capire, avere consapevolezza per poter fare, con responsabilità, le nostre scelte alimentari: è questa la filosofia alla base del documentario di Thomas TorelliFood ReLOVution: tutto ciò che mangi ha una conseguenza”.

Proiettato in anteprima il 14 gennaio scorso a Milano, dopo un lavoro di quasi tre anni e una campagna di crowdfunding, Food ReLOVution racconta, con la collaborazione di molti esperti, gli effetti e i risvolti che il consumo di carne ha sulla salute dell’uomo, sul benessere degli animali, sulla fame nel mondo e sull’ambiente.

Food reLOVution.jpg

Salute dell’uomo

Nell’affrontare questo tema, il regista si avvale della collaborazione di tre grandi esperti: Franco Berrico, epidemiologo, Colin Campbel, biochimico autore del libro “The China Study”, e suo figlio Thomas, anche lui medico e co-autore del libro. Tutti evidenziano che un consumo eccessivo di proteine animali può favorire l’insorgenza di malattie (ipertensione, patologie tumorali, patologie cardiache).

cibo spazzatura

La cultura alimentare dell’Occidente ancora oggi si basa sulla convinzione che un’alimentazione senza proteine animali non sia corretta per la nostra salute. In realtà, gli studi degli ultimi decenni dimostrano il contrario: seguire un’alimentazione a base di prodotti vegetali può aiutare l’organismo a mantenersi in salute fino a tarda età.

Benessere degli animali

allevamenti intensivi.jpg

Nella pellicola la riflessione sul tema del benessere degli animali viene affrontato in modo molto delicato. Peter Singer, filosofo e professore di bioetica alla Princeton University, e James Wildman, attivista ed educatore alla compassione per la Animal Rights Foundation of Florida, cercano di spiegare la vita degli animali negli allevamenti. Singer, in particolare, evidenzia che, per la produzione di latte, la mamma e il cucciolo di vitello vengono separati molto presto, con enormi sofferenze per entrambi.

Ambiente

Il pianeta Terra è messo a dura prova dal riscaldamento globale e i conseguenti cambiamenti climatici provocati per mano dell’uomo, dallo spreco delle risorse idriche, dalla deforestazione, dall’inquinamento dell’aria. Noam Mohr, professore di Fisica presso la New York University Polytechnic, sottolinea che gli allevamenti animali sono responsabili del 18% dell’emissione di gas serra, principale causa del riscaldamento globale (dati FAO). Vandana Shiva, scienziata, ambientalista e attivista indiana, e Frances Moore Lappé, scrittrice, all’interno del documentario evidenziano invece molto bene le incongruenze e gli sprechi di un sistema non sostenibile che porterà al collasso.

Fame nel Mondo

Fame nel mondo

Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, racconta il paradosso del nostro secolo: produciamo una quantità di cibo che sfamerebbe dodici miliardi di persone, ma la metà di ciò che si produce viene buttato via e più di un miliardo di persone soffre di malnutrizione. Com’è possibile? Vandana Shiva sottolinea che il 70% della soia e dei cerali prodotti vanno a nutrire gli animali negli allevamenti. Dati che fanno riflettere sulla cattiva distribuzione delle risorse e sulla non equità delle nostre società.

Mettere insieme tutti questi aspetti è ambizioso, è una grande sfida.
Food ReLOVution è l’occasione per aprire gli occhi, per conoscere e approfondire temi a molti poco conosciuti senza pregiudizi né preconcetti, per un confronto consapevole che porti a scelte responsabili e consapevoli per un futuro sostenibile. L’obiettivo, secondo Thomas Torelli ,“Non è trasformare in vegane tutte le persone del mondo. Qui paghiamo l’errore di avere diviso in fazioni le persone sul fronte alimentare e dove c’è divisione manca l’unione che fa la forza. Il fine è rendere consapevoli più persone possibile, perché quando si sa e si conosce, si cambiano di conseguenza le abitudini errate. Se dieci milioni di consumatori nel mondo decidessero di stare un giorno la settimana senza carne, ciò avrebbe già un impatto enorme sul pianeta”.

Prossimo appuntamento, il 9 febbraio 2017 al Cinema Massimo di Torino. Per maggiori informazioni visitate la pagina Facebook del progetto.

Food ReLOVution: quando le scelte alimentari possono cambiare le sorti del mondo ultima modifica: 2017-01-25T08:30:11+00:00 da Valeria Rocca
Tags:
Food ReLOVution: quando le scelte alimentari possono cambiare le sorti del mondo ultima modifica: 2017-01-25T08:30:11+00:00 da Valeria Rocca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Alimentazione

Go to Top