Nuvole. da Cose di Natura- Luisa Menazzi Moretti

‘Hic et Nunc’. I percorsi dell’anima e ‘Cose di Natura’. Intervista con Luisa Menazzi Moretti

in Arte|Cultura|Fotografia|Natura
‘Hic et Nunc’. I percorsi dell’anima e ‘Cose di Natura’. Intervista con Luisa Menazzi Moretti ultima modifica: 2017-01-18T08:00:58+00:00 da Roberta Lazzarini
da

A volte la fotografia aiuta a trasformare una percezione, anche della Natura, e si trasforma in una visione; spesso in un’opera d’arte, quasi fosse un dipinto. Altre volte contribuisce a trasformare un riflesso e inventa un’altra vita alle cose. Il suo compito non sempre è quello di riflettere la verità e di comunicarla “talis et qualis”, ma di dare una percezione di essa, di offrire un “certo vedere”.

Palma
Palma  (da “Cose di Natura” di Luisa Menazzi Moretti)

La fotografia può anche essere un prodigioso modo, da parte di chi la fa, di indurci alla riflessione, magari emozionandoci. Davanti a un certo scatto ci fermiamo, lo cogliamo, entra in noi. Spesso quando torniamo a riesaminarlo, ci sorprende, ci fa vedere dell’altro, ci fa capire. Queste impressioni introducono Luisa Menazzi Moretti e il suo essere in bilico fra la poesia, la fotografia, l’arte ma anche la sua propensione a sensibilizzare su tematiche legate alla natura, inducendoci a riflettere.

Petalo e foglia da "Cose di Natura" di Luisa Menazzi Moretti
Petalo e foglia (da “Cose di Natura” di Luisa Menazzi Moretti)

In molte sue fotografie della serie “Cose di Natura”, mostra itinerante appena conclusasi a Pordenone alla Galleria 2 Piani,  e visibile a Ferrara fra giugno e luglio di quest’anno, traspare il suo atteggiamento nei confronti della Natura. Le chiedo di descriverlo a parole:

Non ho una visione incantata della natura: è bellezza, equilibrio, ristoro, armonia, ma anche desolazione, devastazione, indifferenza“.

Campo (da "Cose di Natura" di Luisa Menazzi Moretti)
Campo (da “Cose di Natura” di Luisa Menazzi Moretti)

Quando ho incontrato Luisa a Ferrara, ho provato a cogliere il suo sguardo per capire la sua interpretazione della natura. A volte spalanca il suo obiettivo su particolari avvolti nella luce e nel colore, a volte staglia ombre, vuoti e pieni, precipizi, visioni. I suoi occhi si posano ovunque e così i suoi scatti seguono una logica che sa selezionare particolari, tenendoli anche separati fra loro. Forme slegate ma che si sanno allacciare fra loro anche in moniti, in stimoli per riprendersi cura, di noi, della natura e dell’ambiente in cui viviamo. Presto. Prima che sia tardi. HIC et NUNC.

Luisa e il suo sguardo verso l'altrove
Luisa e il suo sguardo verso l’altrove

La natura – spiega Luisa – non esiste per compiacerci, esiste e basta ed è il tutto da cui ogni cosa inizia e ogni essere vivente ha origine, nasce, vive, mangia, ed infine, per le sue stesse leggi, finisce. Dietro ai suoi aspetti così diversi non c’è un piano, un’elaborazione, un pensiero.  Gli eventi – semplicemente –  accadono. La natura non agisce pensando a noi. Qualsiasi cosa succeda, la natura è innocente, nel bene e nel male».

Le chiedo cosa la spinge a selezionare certe foto per inserirle nei suoi percorsi espositivi.

Molte immagini di “Cose di Natura” le avrei potute vedere nei sogni. Certi dettagli, l’atmosfera dei rimandi… Le ho volute a colori ma non sono colori fedeli alla realtà, non hanno la funzione di riprodurla; è colore che vorrebbe nascondere e suggerire una parola, una metafora, uno slittamento del senso di quelle immagini“.

Arrivederci allora: magari a Ferrara, oppure a Torino, quando il sole fa germogliare nuove idee e prospettive!

‘Hic et Nunc’. I percorsi dell’anima e ‘Cose di Natura’. Intervista con Luisa Menazzi Moretti ultima modifica: 2017-01-18T08:00:58+00:00 da Roberta Lazzarini
Tags:
‘Hic et Nunc’. I percorsi dell’anima e ‘Cose di Natura’. Intervista con Luisa Menazzi Moretti ultima modifica: 2017-01-18T08:00:58+00:00 da Roberta Lazzarini

Nata e vissuta a Venezia, vive a Ferrara dove ha fondato, con un gruppo di amici, Officina Dinamica, una associazione di promozione sociale che organizza percorsi culturali e di sensibilizzazione a sfondo ambientale. Storica di formazione, per molti anni si è occupata di ricerca d’archivio e catalogazione. In azienda ha competenza più che ventennale nella comunicazione ambientale, nella formazione e organizzazione di eventi. Sviluppa progetti ed eventi di sensibilizzazione e divulgazione ambientale. Crede nell'importanza della conoscenza, nella condivisione di esperienze. Dipinge, scrive e si aggiorna su tematiche a valenza ambientale e sociale. Ama passeggiare nei boschi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Arte

Go to Top