L'ambiente è di casa

decluttering

Decluttering: meno oggetti inutili in casa, più spazio vitale per noi

in Abitare|Decrescita|Lifestyle|Rifiuti
Decluttering: meno oggetti inutili in casa, più spazio vitale per noi ultima modifica: 2017-01-16T08:00:57+00:00 da Valentina Tibaldi
da

Gennaio è un ottimo momento per formulare buoni propositi e migliorare il nostro benessere quotidiano. Vista l’importanza che il nido domestico riveste nella vita di ciascuno di noi, non è raro che questi propositi riguardino l’organizzazione della casa. Proviamo a pensare: quante incombenze si ingigantiscono a causa di un’eccedenza di oggetti? Quanta energia dedichiamo alla pulizia e alla cura di cose materiali di cui non sempre sentiamo un reale bisogno, per poi lamentarci del poco tempo da dedicare a quel che ci fa stare bene? Per ridurre il problema, il decluttering – tecnica di decrescita domestica consapevole – può essere una via efficace.

declutteryourlife

Decluttering, che cos’è

Il decluttering è la pratica di liberarsi con metodo di oggetti che affollano scaffali e mobili ma che, a ben guardare, percepiamo come non necessari. Base fondamentale per questa buona abitudine è lo space clearing, ossia “farsi spazio” grazie a una riorganizzazione efficace ed efficiente degli ambienti.

Vantaggi ambientali del decluttering

Presupponendo il disfarsi di oggetti a volte ancora in buono stato, il decluttering può rischiare di generare ingiustificati rifiuti. Tuttavia, se ben ragionato, esso può diventare un ottimo punto di partenza per innescare modelli virtuosi di economia circolare.

Perché il meccanismo abbia senso in ottica ambientale, parola d’ordine deve essere l’assenza di spreco. Un buon metodo è porsi le giuste domande: l’oggetto è funzionante? Quando l’ho usato l’ultima volta? Può cambiare destinazione d’uso? Può essere utile ad altri?

L’oggetto può ancora esserci utile, ma necessita di riparazioni: è il momento di ripristinarne le funzionalità rispolverando le proprie capacità di sarto, tecnico o appassionato di bricolage, oppure rivolgendosi a professionisti specializzati. In questo modo, si eviteranno inutili sprechi e acquisti ingiustificati.

riparare-giocattoli

L’oggetto può ancora esserci utile, ma in altra forma o con un’altra destinazione d’uso: online abbondano i tutorial per realizzare splendide opere di upcycling e riciclo creativo. Non serve altro che l’idea giusta, un po’ di buona volontà e fiducia nelle proprie capacità manuali.

L’oggetto è funzionante, ma riteniamo non possa più esserci utile in prima persona: servendosi di scatoloni appositi, si possono separare le cose di cui si desidera disfarsi. In un primo contenitore tutto ciò che si intende regalare ad amici e conoscenti, in un secondo quel che si vuole provare a barattare o vendere online, nei negozi o nei mercatini dell’usato, in un terzo quanto si desidera donare a enti di beneficienza.

decluttering_-soluzionidicasa-com
foto credit: soluzionidicasa.com

Soltanto come ultima opzione, si possono individuare quegli oggetti che devono essere gettati via e destinati allo smaltimento, ovviamente sulla base delle norme vigenti in materia di raccolta differenziata.

Il decluttering è una tecnica che può essere adattata e perfezionata a seconda di ciascun ambiente della casa. Dalla cucina al bagno, dal ripostiglio alla camera da letto: se messo in pratica con una certa regolarità è in grado di restituirci il controllo sui nostri effetti personali, insieme a una sensazione di leggerezza e a una buona dose di quello spazio vitale che, anche inconsapevolmente, percepivamo come insufficiente. Sembra impossibile? Provare per credere!

Decluttering: meno oggetti inutili in casa, più spazio vitale per noi ultima modifica: 2017-01-16T08:00:57+00:00 da Valentina Tibaldi
Tags:
Decluttering: meno oggetti inutili in casa, più spazio vitale per noi ultima modifica: 2017-01-16T08:00:57+00:00 da Valentina Tibaldi

Lettrice accanita e scrittrice compulsiva, trova in campo ambientale il giusto habitat per dare libero sfogo alla sua ingombrante vena idealista. Sulla carta è laureata in Lingue e specializzata in Comunicazione per la Sostenibilità, nella vita quotidiana è una rompiscatole universalmente riconosciuta in materia di buone pratiche ed etica ambientale. Ha un sogno nel cassetto e nella valigia, già pronta sull’uscio per ogni evenienza: vivere di scrittura guardando il mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Abitare

Go to Top