Pellicce: il video per scoprire cosa o meglio chi sono

in Animali|Educazione|Video
Pellicce: il video per scoprire cosa o meglio chi sono ultima modifica: 2017-01-03T08:00:56+00:00 da GreenElle
da

Le pellicce costituiscono un acquisto ancora troppo gettonato. Si asseconda così la propria vanità senza pensare a ‘chi’ viene ucciso. Ecco un video che spiega da chi provengono le pellicce.

Le pellicce, dopo il grande boom degli anni ’80, hanno rappresentato un business che si è scontrato con la crescente consapevolezza e sensibilità animalista.

Negli anni le proteste degli animalisti, che facevano incursione sulle passerelle delle sfilate di moda, hanno contribuito a puntare i riflettori sul ‘dietro le quinte’ dell’industria della pellicceria.

Nel tempo il mercato delle pellicce è cambiato notevolmente. Dai lunghi cappotti, status symbol di ricchezza, si è passati a capi più pratici o a guarnizioni in pelliccia sugli indumenti più svariati.

Si è assistito, così, ad una diversificazione di questo tipo di affari. Gli inserti in pelliccia si sono ‘infiltrati’ ovunque: non più, dunque, solo capi di abbigliamento ma anche calzature, borse e finanche elastici per capelli.

Allo stesso tempo è aumentata anche la scelta di capi sintetici, di fattura molto simile a quella di capi ricavati dall’uccisione di animali.

Nella decisione di acquistare un indumento realizzato interamente o in parte con inserti in pelo animale rimane, tuttavia, invariata la scelta di crudele vanità.

Gli amanti degli animali ben conoscono la realtà che si cela dietro questo mondo produttivo.

Spesso anche le condizioni di vita, che precedono la sentenza finale a cui sono incolpevolmente destinati volpi e visoni, non sono delle migliori.

Le pellicce delle volpi, come quelle dei visoni, sono alcune tra le più utilizzate.
Le pellicce delle volpi, come quelle dei visoni, sono alcune tra le più utilizzate.

Pellicce: inserti di pelo di cane e gatto

Occorre aggiungere, inoltre, che le rifiniture di cappucci e colli di giubbotti spesso provengono da animali domestici, come cani, gatti e conigli, sottoposti a destini atroci nel mercato asiatico.

Grazie all’impegno delle associazioni animaliste, in Italia è ormai reato commercializzare con peli e pellicce di cani o gatti. Tuttavia, è possibile incorrere in questo tipo di prodotto camuffato sotto la dicitura di ‘vera pelliccia’.

La scelta di non acquistare capi di origine animale, quindi, diventa l’unica soluzione efficace per non alimentare questa crudeltà gratuita.

Nel video a inizio pagina si illustra in modo estremamente sensibile e carico emotivamente il breve percorso di vita di animali da pelliccia, come i visoni. Può divenire un utile strumento per sensibilizzare su questo tema grandi e bambini (magari non troppo piccoli e con adeguato supporto e monitoraggio da parte degli adulti).

 

Pellicce: il video per scoprire cosa o meglio chi sono ultima modifica: 2017-01-03T08:00:56+00:00 da GreenElle
Tags:
Pellicce: il video per scoprire cosa o meglio chi sono ultima modifica: 2017-01-03T08:00:56+00:00 da GreenElle

Vive a Roma ma mantiene saldo il legame con il suo sud. Appassionata di scrittura sul web, si interessa a tutto ciò che ruota intorno al mondo 'verde': dall'alimentazione cruelty-free alla mobilità sostenibile, dalla cosmetica ai rimedi naturali, il tutto nell'ottica del benessere per l'uomo e l'ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Animali

Go to Top