Holiday Table Close Up

5 vegetali portafortuna da mangiare a Capodanno

in Alimentazione|Benessere|Cultura|Salute
5 vegetali portafortuna da mangiare a Capodanno ultima modifica: 2016-12-27T08:00:41+00:00 da Valentina Tibaldi
da

Festività natalizie, tempo di bagordi a tavola. Tra pranzi e riunioni di famiglia, si avvicina la vigilia di Capodanno che, con il suo cenone tradizionale, rappresenta la prossima tappa di una maratona culinaria capace di mettere a dura prova il nostro apparato digerente e la nostra linea.

Ecco perché, anche in queste occasioni, è bene scegliere cibi salutari, ricchi di nutrienti, vitamine e sostanze utili al benessere dell’organismo. Se poi gli stessi alimenti sono anche in grado di portare fortuna e prosperità a chi li consuma, quale ragione rimane per non includerli nel menù di Capodanno?

Lenticchielenticchie-capodanno

Preziose alleate in una dieta vegetariana e vegana, le lenticchie sono una valida fonte di energia perché possiedono un elevato valore calorico, pur essendo povere di grassi. Insieme a ceci, fagioli e piselli, sono i vegetali in assoluto più ricchi di proteine, e contengono una grande quantità di carboidrati, ferro, vitamine, fosforo e fibre alimentari.

Invitate speciali al cenone del 31, si dice portino con sé fortuna e ricchezza per l’intero anno a venire: per tradizione, ogni chicco di lenticchia corrisponde a una moneta, di cui ne ricorda la forma. Largo, quindi, a questi legumi: più ne mangiamo, più soldi entreranno nelle nostre tasche.

Melagrana

melagrana-capodanno

Dal punto di vista nutrizionale, la melagrana è un vero e proprio concentrato di vitamine A e B. E’ stato inoltre dimostrato che il suo succo è in grado di favorire il buon mantenimento dell’apparato cardiovascolare, mantenendo in salute le arterie e contribuendo a scongiurare il rischio di malattie cardiache come infarto e ictus. Pianta sacra per Venere e Giunone, ancora oggi il melograno e il suo frutto vengono considerati un simbolo di prosperità e ricchezza. Non possono dunque mancare su una tavola che aspiri a invocare la buona sorte.

Uva

Composta da pochissimi grassi e proteine, è ricca di fibre, calcio, magnesio, ferro, potassio, vitamina A, B e C. Svolge un’azione disintossicante, depurativa, diuretica, antiossidante, antivirale e antinfiammatoria. È indicata in caso di anemia e affaticamento, artrite, malattie della pelle. Aiuta inoltre a ridurre il colesterolo e a fluidificare il sangue, migliorando la circolazione. Come se non bastasse, l’uva è simbolo di abbondanza, popolando così diverse tradizioni legate al Capodanno. Una delle più celebri è la consuetudine spagnola di salutare l’anno agli sgoccioli mangiando un acino d’uva per ciascun rintocco di campana che segna la mezzanotte: dodici rintocchi del campanile della Puerta del Sol di Madrid, dodici acini che- se mangiati a tempo- porteranno fortuna nel nuovo anno.

Peperoncini

peperoncini-capodanno

Il peperoncino è il frutto della pianta Caspicum annuum. Conosciuto come spezia piccante, aiuta a digerire, possiede proprietà antinfiammatorie e ha potenti effetti positivi sul sistema cardiocircolatorio, aiutando a contrastare il colesterolo. Contiene capsaicina, flavonoidi, oli essenziali, carotenoidi, cellulosa, calcio e ferro. Il valore in vitamina C è maggiore rispetto a qualsiasi altro frutto e sono presenti in quantità significativa anche le vitamine A, K, e B. Soprattutto i peperoncini rossi, con la loro caratteristica forma a punta, sono famosi per scacciare il “malocchio” in agguato.

Bietole

bietole-capodanno

Quasi del tutto prive di grassi, le bietole sono ricche di vitamina A, C, K, oltre che di acqua, betacarotene, magnesio, ferro, acido folico e potassio. Hanno proprietà rinfrescanti, diuretiche, lassative, emollienti, antiossidanti e antianemiche. Oltreoceano è usanza mettere in tavola per l’ultimo dell’anno verdure a foglia verde come le bietole perché, proprio per via di forma e colore, vengono associate ai dollari (i cosiddetti “verdoni”), cioè alla prosperità economica.

Tentar non nuoce, no? E se proprio le credenze popolari non fanno per noi, a Capodanno possiamo sempre lasciarci stuzzicare dalla versatilità di questi vegetali, che si prestano volentieri a mille gustose ricette: ne guadagneremo comunque, scaramanzia o no, in salute e benessere.

5 vegetali portafortuna da mangiare a Capodanno ultima modifica: 2016-12-27T08:00:41+00:00 da Valentina Tibaldi
Tags:
5 vegetali portafortuna da mangiare a Capodanno ultima modifica: 2016-12-27T08:00:41+00:00 da Valentina Tibaldi

Lettrice accanita e scrittrice compulsiva, trova in campo ambientale il giusto habitat per dare libero sfogo alla sua ingombrante vena idealista. Sulla carta è laureata in Lingue e specializzata in Comunicazione per la Sostenibilità, nella vita quotidiana è una rompiscatole universalmente riconosciuta in materia di buone pratiche ed etica ambientale. Ha un sogno nel cassetto e nella valigia, già pronta sull’uscio per ogni evenienza: vivere di scrittura guardando il mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Alimentazione

Go to Top