image

Cuciniamo con gli scarti: caramelle di buccia di arancia candita

in Ricette|Riuso
Cuciniamo con gli scarti: caramelle di buccia di arancia candita ultima modifica: 2016-12-24T08:00:10+00:00 da Sara Panarella
da

Ormai il Natale è alle porte. Oggi, giorno di Vigilia, vedrà molti di noi già attivi nei festeggiamenti, altri sposteranno i brindisi a domani a seconda che prevalga la tradizione di festeggiare la vigilia o il giorno stesso, il 25. Ricordo che da piccola, quando da noi non esisteva la pur graziosa usanza del calendario dell’avvento, un mio personale modo per entrare in clima natalizio era il profumo delle arance. Quando andando a far la spesa al mercato e camminando fra i suoi banchi sentivo il profumo aggrumato di questo frutto sapevo che il Natale era ormai imminente.

Arance. Foto: http://corvigo.blogspot.it/
Arance. Foto: http://corvigo.blogspot.it/

In effetti l’arancia, con il mandarino e il mandarancio, è la frutta invernale per eccellenza. Indipendentemente dal menù che sceglieremo, tradizionale, innovativo, vegano o altro, questi agrumi, insieme alla frutta secca, saranno sicuramente sulle nostre tavole.

Tante arance, tante bucce. Dunque, che farne?

Ecco una ricetta nata da un libro recentemente apparso in edicola: La cucina a impatto [quasi] zero, editrice Gribaudo. Il risultato finale è diverso da quello indicato nel libro, le mie caramelle sono dure e non appiccicose ma volendo basta far cuocere meno il caramello. Le dosi indicate sono minime ma è facile aumentarle.

Ingredienti:

La buccia di tre arance

Tre cucchiaini di zucchero

Tre cucchiai di acqua

Pezzetti di mandorle e cioccolato fuso, facoltativo

Arance

Prendere le bucce di arancia e lavarle e asciugarle. Con l’apposito strumento, ho scoperto che si chiama rigalimoni, ricavare dalla buccia tanti sottili fili della sola parte arancione. Una volta finita questa operazione mettere in un pentolino, a freddo, bucce, zucchero e acqua. Volendo è possibile aggiungere pezzetti non troppo grossi di mandorle o nocciole. Far cuocere. A un certo punto si formerà il caramello che tenderà a compattare i fili di bucce. Io ho spento quando il caramello ha iniziato a imbrunirsi ma volendo e con un po’ di pratica e possibile riuscire a spegnere quell’attimo prima e lasciare le caramelle più morbide.

Caramelle di buccia di arancia con e senza cioccolato
Caramelle di buccia di arancia con e senza cioccolato

Prendere un foglio di carta forno, versarci il composto facendo attenzione a non bruciarsi, coprire con un altro pezzo di carta e spianare. Far raffreddare. Una volta freddo tagliare o rompere in pezzi. A questo punto far fondere del cioccolato e immergervi le caramelle. Far asciugare, anche in questo caso sulla carta forno e il gioco è fatto!

Buon Natale!

Cuciniamo con gli scarti: caramelle di buccia di arancia candita ultima modifica: 2016-12-24T08:00:10+00:00 da Sara Panarella
Tags:
Cuciniamo con gli scarti: caramelle di buccia di arancia candita ultima modifica: 2016-12-24T08:00:10+00:00 da Sara Panarella

Vive a Torino, bibliotecaria. Si laurea in Filosofia interessandosi di bambini e multiculturalità e si avvicina alla psicoanalisi e alla cura del pensiero. Ha poi quattro bimbi e un cane che insieme a tanta effervescenza aggiungono interessi nuovi, maggior attenzione per l’ambiente e gli antichi mestieri e saperi, lavorazione dell’argilla, uncinetto, raccolta e utilizzo delle erbe. Una moderna “Strega in famiglia”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Ricette

Go to Top