animali d'inverno

Br, che freddo! Decalogo per proteggere i nostri animali d’inverno

in Animali
Br, che freddo! Decalogo per proteggere i nostri animali d’inverno ultima modifica: 2016-12-15T08:00:49+00:00 da Evelyn Baleani
da

L’inverno sta ufficialmente per iniziare, il termometro è sceso a picco e lungo l’intero Stivale il freddo è ormai all’ordine del giorno. Sebbene gli animali sopportino meglio le temperature basse rispetto agli umani, è sempre auspicabile seguire qualche accorgimento per tutelarli. Partendo da questo desiderio, la Lega Nazionale per la Difesa del Cane ha stilato un decalogo di suggerimenti per migliorare la qualità di vita dei pelosetti nella stagione invernale e, in alcuni casi, preservarla. Scopriamoli insieme.

1) Alimentazione adatta
Una dieta corretta è di grande importanza per gli animali durante i mesi freddi. Anche loro, infatti, con le temperature basse bruciano più calorie. Il consiglio vale soprattutto per i gatti che vivono all’aperto che, in questo periodo dell’anno, devono assumere più nutrienti, grassi e proteine, in modo da non perdere peso e poter usare le riserve corporee per scaldarsi.

animali d'inverno
2) Riparo adeguato

Cani e gatti che vivono all’esterno devono avere a disposizione un luogo asciutto e riparato dalle correnti per rifugiarsi e dormire. La cuccia, di dimensioni adeguate al pelosetto, deve essere collocata a qualche centimetro dal suolo, con l’entrata in direzione opposta rispetto a quella in cui soffia il vento. Sul pavimento del riparo si può mettere del materiale che aiuti a riscaldare, come vecchi maglioni, una coperta di lana, dei ritagli di moquette o della paglia, se l’animale non ne è allergico. La copertura deve essere cambiata regolarmente, in particolare dopo ogni pioggia. Se il freddo è pungente, la cuccia può essere isolata con materiali ecologici, come le schiume a base di soia o zuccheri.

3) Cura costante
Cani e gatti vanno spazzolati, per favorire la circolazione sanguigna e il rinnovo del sottopelo, utile protezione contro il freddo. Quando sono bagnati da pioggia o neve, gli animali vanno poi asciugati con attenzione, soprattutto tra le zampe e le dita, zone in cui potrebbero restare dei cristalli di ghiaccio con eventuali sostanze tossiche provenienti dagli antigelo, nocive per i pelosi. Per lo stesso motivo, per sciogliere il ghiaccio da marciapiedi e viali di casa, si suggeriscono prodotti “pet friendly“. D’inverno, è anche raccomandabile non fare il bagno ai cani di frequente, per evitare di esporli al rischio di desquamazioni e secchezza cutanea.

animali d'inverno

4) Attenzione al freddo notturno
I soggetti meno resistenti, come animali anziani, malati o cani di taglia piccola, in particolare a pelo raso, non devono essere lasciati all’aperto durante la notte, a causa delle temperature troppo rigide, che potrebbero essere pericolose o letali.

5) Recipiente dell’acqua sotto controllo
Quando l’acqua dei pelosi si trova all’esterno può congelarsi. Va quindi cambiata spesso, utilizzando possibilmente una ciotola in plastica, perché il metallo diffonde il freddo con maggiore rapidità.

6) Mai lasciare il cane incustodito in auto
Per le basse temperature, la macchina potrebbe tramutarsi in una sorta di frigorifero, provocando l’ipotermia o persino il congelamento dell’animale.

7) Il garage può essere pericoloso
Occorre fare molta attenzione all’antigelo per l’auto, che può essere fatale per cani e gatti. È perciò importante evitare di lasciare gli animali incustoditi in garage, senza prima avere messo al sicuro le sostanze antighiaccio. Per la medesima ragione, non bisogna versare l’antigelo a terra o sui tombini, perché qualche cane o gatto potrebbe leccarlo. Nel caso in cui un animale ne ingerisse, va portato con urgenza dal veterinario, possibilmente con la confezione del prodotto. Gli animali non vanno nemmeno lasciati in garage con la macchina accesa: il monossido di carbonio emesso dal tubo di scappamento potrebbe causarne la morte.

8) Un occhio di riguardo agli apparecchi elettrici
Stufette portatili, scaldini, cuscini termici non devono essere lasciati incustoditi: cani, gatti e conigli potrebbero masticarne i cavi, rimanendo fulminati.

animali d'inverno
9) Attenzione alla neve

I cani amano giocare in mezzo alla neve ma rischiano di perdere le tracce di odore e smarrirsi. Durante le passeggiate, vanno perciò tenuti al guinzaglio, evitando scrupolosamente di farli allontanare. Un consiglio che resta valido in qualsiasi stagione dell’anno.

10) Controllare l’auto prima di partire
Nella stagione fredda, gatti e altri animali hanno l’abitudine di rifugiarsi in varie parti delle automobili, per cercare di riscaldarsi. Prima di partire, è perciò importante controllare nella zona dei copertoni e sotto il veicolo, oltre a dare dei colpetti sul cofano, in modo da consentire all’eventuale “ospite” di fuggire, restando illeso.

Con questi semplici accortezze, gli amici pelosi saranno al sicuro da freddo e imprevisti invernali. Un pensiero va però rivolto anche agli animali più sfortunati. Per i randagi del quartiere, si possono lasciare a disposizione fuori dalle case ciotole con acqua e cibo. Per aiutare i tanti ospiti di canili e gattili, si possono invece donare vecchi piumoni, lenzuola, coperte e maglioni usati. Anche i pelosetti senza casa potranno così affrontare l’inverno con minori difficoltà.

Br, che freddo! Decalogo per proteggere i nostri animali d’inverno ultima modifica: 2016-12-15T08:00:49+00:00 da Evelyn Baleani
Tags:
Br, che freddo! Decalogo per proteggere i nostri animali d’inverno ultima modifica: 2016-12-15T08:00:49+00:00 da Evelyn Baleani

Web Content Editor freelance e Giornalista pubblicista. Si occupa di contenuti per i media (TV e Web) dal 2000. Dopo aver lavorato per alcuni anni in redazioni di società di produzione televisiva e Web Agency, ha deciso di spiccare il volo con un’attività tutta sua. Le sue più grandi passioni oltre l'ambiente? Il Web, la scrittura e la Spagna.

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Animali

Go to Top