A bocca aperta di fronte alla natura: viaggio per il mondo fra paesaggi unici

in Fotografia|Natura|Viaggi
A bocca aperta di fronte alla natura: viaggio per il mondo fra paesaggi unici ultima modifica: 2016-11-04T08:00:04+00:00 da Valeria Rocca
da

La natura è meravigliosa: da paesaggi mozzafiato a scenari surreali, senza dimenticare una flora ricca e maestosa che lascia a bocca aperta. Immaginate luoghi diversissimi fra loro accomunati, nella diversità, dalla perfezione e dall’equilibrio che solo la natura può creare. Nella galleria in alto potrete ammirare straordinarie fotografie: filo conduttore la bellezza e la particolarità della natura.

Panorami glaciali

Islanda Foto by workshop-fotografia.it
Islanda Foto by workshop-fotografia.it

L’incanto di un paesaggio addormentato, il silenzio e il candore della neve. Nelle immagini possiamo ammirare i pinnacoli di ghiaccio, detti “Tikki”, della Lapponia finlandese, ossia alberi che si trasformano ricoprendosi di brina e neve. Affascinanti anche gli spigolosi e appuntiti ghiacci frastagliati della costa islandese e, l’imponente, purtroppo a rischio scioglimento per l’innalzamento delle temperature, “Birthday Canyon” in Groenlandia. Infine, nella nostra gallery, un’immagine della spettacolare Aurora Boreale, il momento in cui il cielo si tinge di bande luminose di diverse forme e colori.

La bellezza dell’oceano

Barriera corallina
Barriera corallina

In Australia, al largo del Queensland, c’è la più grande barriera corallina al mondo: custode di una grande biodiversità, è diventata Patrimonio dell’Umanità nel 1981. Altrettanto meraviglioso l’arcipelago delle Maldive: i suoi ventisei atolli sono veri e propri paradisi terrestri con acque cristalline, spiagge bianche e fondali ricchissimi di pesci.

I deserti

Deserto by Marc Adamus
Deserto by Marc Adamus

Il “Salar de Uyuni” è il più grande deserto di sale del pianeta. Situato in Bolivia, si stima contenga dieci miliardi di tonnellate di salgemma.  In Namibia incontriamo il “Deadvlei” (letteralmente, il “vlei morto”) una depressione caratterizzata da sabbia bianca ricoperta da un grande numero di alberi di acacia morti e molto scuri che contrastano col bianco del suolo e l’arancione delle dune. Infine, le dune sabbiose del deserto del Sahara che conservano sempre il loro fascino.

Formazioni rocciose

Glen Canyon Arizona-Utah by ninbra
Glen Canyon Arizona-Utah by ninbra

Altrettanto spettacolari sono le formazioni rocciose erose dal vento nei parchi statunitensi. Madre Natura ha scavato la pietra creando meravigliose sculture: dal famosissimo “The Wave”, ossia l’onda, al “Lower Antelope Canyon” e al “Glenn Canyon” in Arizona, fino agli “Arches” nel parco nazionale dell’Utah, senza dimenticare i “Fly Geyser” nel Black Rock Desert del Nevada.

Vulcani e montagne

dettaglio Rainbow monuntains by imaginechina
Dettaglio “Rainbow monuntains” by imaginechina

L’isola di Giava (Indonesia), con il “Parco del Bromo Tengger Semeru”, mostra al mondo una natura rigogliosa e una biodiversità straordinaria. Il parco è abitato da ventidue specie di mammiferi come il cinghiale, la piccola antilope e il leopardo, inoltre sono presenti anche diverse specie di uccelli oltre che galli selvatici, scimmie e macachi. Il Semeru è un vulcano attivo e la montagna più alta dell’isola. In Cina, nel Parco geologico nazionale del Danxia, ammiriamo invece le montagne colorate, dette anche “Rainbow Mountains”, per la sedimentazione nei millenni dei minerali sulle rocce.

Terrazzamenti

Terrazzamenti di riso di Honghe Hani, Cina foto meteofan.it
Terrazzamenti di riso di Honghe Hani-Cina by meteofan.it

Per favorire l’agricoltura in quota, i contadini cinesi realizzano sulle montagne campi di riso a terrazze, veri e propri capolavori d’ingegneria agricola e paesaggi spettacoli per le sfumature di colore che l’acqua assume secondo la luce.

Laghi e cascate

Grand prismatic spring by EarthOverhead Images
“Grand prismatic spring” by EarthOverhead Images

Unico al mondo, per l’insolito colore rosa, è il lago Hillier in Australia: gli scienziati ipotizzano che la pigmentazione sia dovuta alla presenza di alghe appartenenti alla specie Dunaliella salina, ma non vi è ancora nessuna certezza scientifica. I colori arcobaleno caratterizzano anche il “Grand Prismatic Spring”, la sorgente di acqua calda più grande degli Stati Uniti, situato all’interno del parco di Yellowstone: la sua atipica colorazione è dovuta ai batteri pigmentati che crescono lungo i bordi delle sue acque ricche di minerali. In Islanda, nel parco nazionale di Skaftafell, sono imponenti le “Cascate Svartifoss”, dette anche “cascate nere”, circondate da colonne di basalto di forma esagonale.

Grotte

by joseph michael luminosity
by joseph michael luminosity

In Nuova Zelanda, le “Waitomo Glowworm Caves” ospitano un fenomeno straordinario: queste grotte sono popolate da insetti luminescenti simili a lucciole che emettono luce nel buio creando uno spettacolo che ricorda un cielo stellato.

La flora

glicine foto by travelnotesbloglive.blogspot.it
Glicine by travelnotesbloglive.blogspot.it

Anche la flora si fa ammirare: dalle maestose sequoie di Socotra, nell’oceano Indiano, alle foreste di Bambù in Giappone, fino alle distese di campi di lavanda in Provenza; unici nel loro genere i giardini Kawachi Fuji e il famoso “Wisteria Tunnel”: quando in primavera fioriscono i glicini, lo spettacolo è assicurato.

Un patrimonio naturalistico da ammirare, ma soprattutto da salvaguardare contro la minaccia dei cambiamenti climatici per un futuro di eterna bellezza.

A bocca aperta di fronte alla natura: viaggio per il mondo fra paesaggi unici ultima modifica: 2016-11-04T08:00:04+00:00 da Valeria Rocca
Tags:
A bocca aperta di fronte alla natura: viaggio per il mondo fra paesaggi unici ultima modifica: 2016-11-04T08:00:04+00:00 da Valeria Rocca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Fotografia

Go to Top