Landfill Harmonic, la storia dell’orchestra del riciclo vince il Green Film Network Award 2016

in Cinema|Fai da te|Rifiuti|Riuso
Landfill Harmonic, la storia dell’orchestra del riciclo vince il Green Film Network Award 2016 ultima modifica: 2016-10-26T07:50:10+00:00 da Valentina Tibaldi
da

Lo scorso 18 settembre, il green carpet del Green Film Network Award si è srotolato per la terza volta, quest’anno sul suolo di Santo Domingo. Qui, nel contesto del DREFF –Dominican Republic Environmental Film Festival, l’Oscar del cinema ambientale 2016 è stato assegnato a Landfill Harmonic, documentario diretto da Brad Allgood e Graham Townsley.

Un gruppo di ragazzi che ha bisogno di un’opportunità, due uomini con un’idea, un’accozzaglia di rifiuti trasformati in strumenti capaci di produrre musica di alto livello: la storia della Recycled Orchestra del Paraguay è toccante, e molto bella.

landfill-harmonic-poster

Ce la racconta lo stesso Brad Allgood:Per un regista di documentari, è raro trovare una storia che cattura, ispira, intrattiene ed educa allo stesso tempo. Il film è una favola moderna che insegna lezioni importanti sul lavoro duro, la perseveranza e l’importanza di non rinunciare mai ai propri sogni. Costruita all’ombra di un’enorme discarica, la comunità di Cateura sopravvive vendendo materiali riciclati, raccolti dalla spazzatura”.

landfill

“Non ci sono servizi e le opportunità educative sono limitate. Senza gli strumenti necessari a migliorare la qualità della vita, molti bambini di Cateura sono imprigionati nel circolo vizioso della povertà. Molti smettono di sperare in un futuro migliore. Ma proprio a Cateura succede qualcosa di speciale: il visionario maestro di musica Favio Chávez, l’umile cercatore di rifiuti trasformatosi in liutaio Nicolas “Colá” Gómez e un gruppo di ragazzi volenterosi uniscono le forze per creare un progetto che sta cambiando le tendenze culturali della comunità. Il progetto è l’Orchestra Riciclata di Cateura”.

In questa singolare orchestra, ad esempio, il violoncello è fatto con un bidone di petrolio recuperato, pezzi di legno gettati via, un cucchiaio usato per battere la carne e uno strumento servito un tempo per preparare gli gnocchi. “Quel che è iniziato come una semplice idea per fornire un’educazione musicale ai bambini di Cateura è ora il centro culturale della comunità e una fonte d’ispirazione per molti in tutto il mondo”.

landfill-harmonic-cello

La stessa esperienza di vivere e conoscere questa realtà durante le riprese diventa un’imperdibile occasione di crescita. “Favio e i membri dell’orchestra ci hanno confidato i loro sogni e le loro paure apertamente. Anche nel mezzo della tragedia, ci hanno permesso di entrare nelle loro case e ci hanno affidato le loro emozioni nel momento di maggiore vulnerabilità. Incontrare i ragazzi e le famiglie di Cateura mi ha insegnato ad apprezzare di più le opportunità che ho avuto nel corso della mia vita, ed essi rimarranno sempre una fonte d’ispirazione e incoraggiamento per mecontinua il regista. “Posso solo sperare che il pubblico che vedrà il film possa esserne toccato e possa portare con sé quella stessa scintilla d’ispirazione”.

D’altra parte, pochi strumenti comunicativi possiedono una capacità di coinvolgimento emotivo pari a quella del cinema: “Il cinema è uno dei pochi mezzi che consente di stabilire una connessione viscerale con il pubblico, e io credo che questo tipo di connessione sia la più potente. Noi tutti siamo quotidianamente bombardati di informazioni, ma le informazioni da sole non ispirano all’azione. Con Landfill Harmonic, il nostro obiettivo è far sì che gli spettatori lascino la sala con un mix di emozioni agrodolci in grado di durare per giorni, o settimane, o di più. Se vogliamo vedere un cambiamento nel nostro sistema economico che incentivi la tutela dell’ambiente, abbiamo bisogno di realizzare film che persuadano a livello logico e smuovano a livello emotivo”.

landfill-instruments

Un’accoppiata stilistica che, all’interno del Green Film Network, ha premiato il documentario con ulteriori riconoscimenti: il Premio Inspiring Lives al San Francisco Green Film Festival 2015 e il titolo di Miglior Documentario al festival Ecocup 2016.

Lo stile di Landfill Harmonic è basato sul nostro desiderio di lasciare che fossero i personaggi, cuore e anima del film, a guidare la narrazione. Volevamo sottolineare l’umanità, la dignità e insieme l’ingenuità degli abitanti di Cateura. Abbiamo quindi lasciato che le immagini della discarica e della comunità parlassero da soleconclude Allgood.Il nostro obiettivo ultimo era di creare un’esperienza emotiva per il pubblico, recapitando allo stesso tempo dei messaggi fondamentali: non bisogna mai smettere di sognare; la cultura è un bisogno primario dell’uomo; la musica ha il potere di trasformare la vita delle persone; e, come Favio afferma nella scena finale del film, ‘non avere nulla non è una scusa per non fare nulla’. L’augurio è che possiamo tutti prendere a cuore questa lezione e usare le risorse a nostra disposizione per fare del mondo un posto migliore per le generazioni future”.

att00001

Landfill Harmonic, la storia dell’orchestra del riciclo vince il Green Film Network Award 2016 ultima modifica: 2016-10-26T07:50:10+00:00 da Valentina Tibaldi
Tags:
Landfill Harmonic, la storia dell’orchestra del riciclo vince il Green Film Network Award 2016 ultima modifica: 2016-10-26T07:50:10+00:00 da Valentina Tibaldi

Lettrice accanita e scrittrice compulsiva, trova in campo ambientale il giusto habitat per dare libero sfogo alla sua ingombrante vena idealista. Sulla carta è laureata in Lingue e specializzata in Comunicazione per la Sostenibilità, nella vita quotidiana è una rompiscatole universalmente riconosciuta in materia di buone pratiche ed etica ambientale. Ha un sogno nel cassetto e nella valigia, già pronta sull’uscio per ogni evenienza: vivere di scrittura guardando il mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Cinema

Go to Top