L’inquinamento luminoso rischia di portarci via le stelle: mappe di un pianeta sempre meno buio

in Ambiente|Inquinamento|Tecnologia e scienza
L’inquinamento luminoso rischia di portarci via le stelle: mappe di un pianeta sempre meno buio ultima modifica: 2016-09-14T07:57:27+00:00 da Valeria Rocca
da

Ammirare un cielo stellato per scoprire le costellazioni perdendosi nell’immensità dell’universo, osservare le scie luminose la notte di San Lorenzo per esprimere un desiderio e sognare ad occhi aperti: da sempre la volta celeste si fa ammirare per la sua bellezza ma, negli ultimi anni, l’inquinamento luminoso minaccia sempre più l’equilibrio naturale dei cieli.

inquinamento luminoso

L’allarme è stato lanciato da un’équipe internazionale di scienziati coordinati da Fabio Falchi, professore di fisica e membro dell’Istituto di scienza e tecnologia dell’inquinamento luminoso (Istil), che studiando  i dati raccolti dai satelliti, ha presentato il New World Atlas of Artificial Night Sky Brightness ossia il Nuovo Atlante Mondiale sull’Inquinamento Luminoso.

Immagine Nuovo Atlante mondiale inquinamento luminoso
Immagine Nuovo Atlante mondiale inquinamento luminoso

La ricerca pubblicata a giugno 2016 sulla rivista Science Advances evidenzia come l’inquinamento dei cieli è largamente cresciuto negli ultimi anni fino ad arrivare a interessare ben l’80% della popolazione mondiale. L’insieme delle mappe mostra, attraverso una legenda di colori, qual è la luminosità del cielo di ciascuna zona del pianeta nel momento in cui si guarda verso lo zen. Dall’arancione al rosso che indicano un elevato livello d’inquinamento, al nero che individua un cielo incontaminato, fino al rosa e il blu che denotano livelli d’inquinamento medi, ma comunque dannosi. Osservando la cartina è facile notare che le aree più colpite dall’inquinamento luminoso sono l’Europa occidentale, fra cui spicca purtroppo l’Italia, l’Arabia Saudita e la Corea del Sud. Va meglio, invece, per Australia, Africa, Canada e Sud America e in generale nelle aree meno densamente popolate.

Immagine nuovo atlante mondiale inquinamento luminoso
Immagine nuovo atlante mondiale inquinamento luminoso

Un fenomeno, dunque, in forte ascesa che colpisce tutto il pianeta con gravi conseguenze: le aree urbane eccessivamente illuminate, oltre a rappresentare uno spreco energetico ed economico, influiscono negativamente sia sull’equilibrio umano sia su quello ambientale: nell’uomo si alterano i ritmi del sonno e la produzione di melatonina e la salute degli ecosistemi e degli animali può essere compromessa. Per gli astronomi sarà sempre più difficile a studiare il cielo e le generazioni future rischiano di non vedere più le stelle.

Via lattea Immagine astrofisica.news
Via lattea
Immagine astrofisica.news

Servono dunque politiche efficaci per ridurre l’inquinamento luminoso delle nostre città e per garantire un futuro sostenibile per tutta l’umanità. Perché un mondo senza stelle non si può proprio immaginare.

L’inquinamento luminoso rischia di portarci via le stelle: mappe di un pianeta sempre meno buio ultima modifica: 2016-09-14T07:57:27+00:00 da Valeria Rocca
Tags:
L’inquinamento luminoso rischia di portarci via le stelle: mappe di un pianeta sempre meno buio ultima modifica: 2016-09-14T07:57:27+00:00 da Valeria Rocca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Ambiente

Go to Top