I volti della via Francigena: viaggio attraverso l’Italia tra natura, cultura, storia e spiritualità

in Cinema|Mobilità|Viaggi
I volti della via Francigena: viaggio attraverso l’Italia tra natura, cultura, storia e spiritualità ultima modifica: 2016-06-03T08:00:16+00:00 da Valeria Rocca
da

Vivere l’esperienza del cammino della Via Francigena in prima persona per poi raccontarla in un documentario: nasce da qui l’ispirazione di Fabio Dipinto, giovane filmmaker torinese, per la realizzazione dei I volti della via Francigena”, film selezionato fuori concorso, nella sezione Panorama di Cinemambiente 2016.

Cinemambiente 2016
Cinemambiente 2016

L’opera cinematografica racconta i luoghi di un’Italia meno nota, dal colle del Gran San Bernando fino a Roma, percorrendo la via Francigena degli antichi pellegrini attraversando piccoli borghi medioevali, immense risaie e campi coltivati, colline, montagne, ma soprattutto racconta le persone, viandanti, ospitalieri, volontari, storici e religiosi, che il regista ha incontrato durante il proprio cammino e nei mesi successivi per la realizzazione del film.

Tra i personaggi intervistati spiccano i nomi dello scrittore Enrico Brizzi, dello storico Giovanni Caselli, del fondatore del Movimento Lento Alberto Conte, del rettore della Confraternita di San Jacopo di Compostela, Paolo Caucci Von Saucken, e dell’abate della millenaria abbazia di Saint – Maurice, recentemente scomparso, Joseph Roduit.

I volti della Via Francigena_7

L’obiettivo di questo progetto, ha dichiarato Dipinto in un’intervista rilasciata all’Associazione Europea delle Vie Francigene, è di “Far conoscere qualcosa che non è facilmente definibile: per alcuni è un viaggio spirituale o un modo per ritrovarsi, per altri una sfida con se stessi. Un viaggio che permette di allontanarsi dalla frenesia delle metropoli in cui viviamo e riscoprire il sapore delle cose semplici. Un viaggio che consente di attraversare città magnifiche e borghi dimenticati che hanno mantenuto l’autenticità del tempo che li ha originati. La mia speranza è che questo film possa smuovere gli indecisi, tutti quelli che per timore o per le difficoltà più disparate hanno sempre desiderato fare un viaggio del genere ma non hanno mai trovato il coraggio.”

Immagine Via Francigena
Immagine Via Francigena

Nell’Anno del Cammino 2016 è importante riflettere sulla possibilità di un nuovo tipo di turismo sostenibile, in cui la natura e il rispetto dell’ambiente siano una priorità, in cui si riscoprano culture, tradizioni e luoghi dimenticati, in cui la lentezza sia un valore e non una pecca, in cui i ritmi della giornata siano scanditi dal sole e non dall’orologio, in cui si possa godere di ciò che ci circonda con tutti i cinque i sensi. Un tipo di turismo accessibile a tutti, in cui i costi sono minimi ma l’esperienza di viaggio unica e irripetibile e dove il territorio non è solo una meta d’arrivo, ma una continua scoperta e una risorsa per tutti.  Il territorio italiano è ricco di possibilità tutte da scoprire di cui la via Francigena è un bellissimo esempio.

Appuntamento, quindi, al Cinema Massimo di Torino, in sala 3, venerdì 3 giugno ore 20.15 per la proiezione del documentario, perché sia fonte d’ispirazione per tutte le persone in cerca di un’avventura ricca di emozioni.

I volti della via Francigena: viaggio attraverso l’Italia tra natura, cultura, storia e spiritualità ultima modifica: 2016-06-03T08:00:16+00:00 da Valeria Rocca
Tags:
I volti della via Francigena: viaggio attraverso l’Italia tra natura, cultura, storia e spiritualità ultima modifica: 2016-06-03T08:00:16+00:00 da Valeria Rocca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Cinema

Go to Top