Keep Clean and Run

Keep Clean and Run: una corsa per salvare l’ambiente!

in Educazione|Muoversi|News|Viaggi
Keep Clean and Run: una corsa per salvare l’ambiente! ultima modifica: 2016-04-19T08:00:29+00:00 da Irene Messina
da

Correre per le strade e nei parchi cittadini è uno sport a cui moltissimi si dedicano nei momenti liberi, nel weekend o dopo il lavoro. Adesso possiamo dire che sia il periodo migliore dell’anno: belle giornate, caldo ma non troppo e prati fioriti che ci mettono addosso il buon umore. Ma perché, oltre a correre, non si può anche fare del bene alla nostra città e salvare l’ambiente? Raccogliendo i rifiuti abbandonati, per esempio!

Keep Clean and Run

Giovedì 21 aprile 2016 sarà ufficialmente presentata la seconda edizione di “Keep Clean and Run – Pulisci e Corri”, l’eco-trail di 350 chilometri che partirà sabato 30 aprile da San Benedetto del Tronto e si concluderà venerdì 6 maggio a Roma. L’obiettivo sarà proprio quello di correre, ma raccogliendo nel frattempo i rifiuti abbandonati lungo le strade e i sentieri percorsi. L’eco-maratona, dopo il successo dell’anno scorso, rappresenta anche quest’anno l’evento centrale italiano di European Clean Up Day, la campagna europea contro l’abbandono dei rifiuti.

Keep Clean and Run

La corsa è promossa da AICA – Associazione Internazionale per la Comunicazione Ambientale in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e sarà presentata a Roma presso lo Spazio Europa a partire dalle 15. Oltre al Ministero dell’Ambiente, saranno presenti all’evento i due eco-runner Roberto Cavallo e Oliviero Alotto che illustreranno in dettaglio le sette tappe della maratona. Tutta la popolazione, scuole, famiglie e associazioni sono invitate a partecipare per collaborare alla pulizia e alla salvaguardia di un pezzetto della loro città, oltre che per fare del sano movimento in compagnia! All’iniziativa hanno già aderito a vario titolo diverse personalità del mondo dello sport, dello spettacolo e della cultura, come Luca Mercalli, Jarno Trulli, Andrea Segrè, Mario Tozzi, Giuseppe Cederna, Mauro Berruto, i Gang, Pietro Riva, Bernard Dematteis, Franco Collè e tanti altri.

CLEAN AND RUN

Pulisci e corri è un’occasione unica per porre l’attenzione su ciò che ci sta intorno e di cui spesso non ci accorgiamo per la troppa fretta del quotidiano. A nessuno piace vivere in paesi e città sporchi, a nessuno piace camminare in un parco pieno di lattine e cartacce per terra, a nessuno piace portare i propri figli a giocare in mezzo allimmondizia! Insieme si può fare molto per rendere migliori i luoghi in cui viviamo e per limitare i danni all’ambiente. L’ecomaratona è l’occasione per fare sport all’aperto e per educare al rispetto di noi stessi e delle nostre case. Il divertimento è assicurato!

Le iscrizioni alla campagna Let’s Clean Up Europe sono state prorogate al 22 aprile, c’è ancora un po’ di tempo quindi per iscriversi e organizzare, sull’intero territorio nazionale, azioni di raccolta e pulizia straordinaria dei rifiuti. Partecipare è semplicissimo: basta accedere e compilare la scheda di registrazione, esclusivamente on-line. Per maggior informazioni e dettagli sull’iniziativa potete visitare il sito www.envi.info.

Keep Clean and Run: una corsa per salvare l’ambiente! ultima modifica: 2016-04-19T08:00:29+00:00 da Irene Messina
Tags:
Keep Clean and Run: una corsa per salvare l’ambiente! ultima modifica: 2016-04-19T08:00:29+00:00 da Irene Messina

Classe 1986, vive a Torino, metà Piemontese e metà Siciliana. Dopo un master sulla Comunicazione per la Sostenibilità Ambientale, si butta a capofitto in quelle che sono le sue passioni: ambiente, educazione e scrittura. Tutto comincia con la pubblicazione di un libro di favole a tema green che diffonde nelle scuole con uno spettacolo. Da lì, il passo è breve per diventare educatrice ambientale, in collaborazione con un’associazione che sviluppa percorsi di educazione alla sostenibilità e fattoria didattica. In costante ricerca di posti nuovi da scoprire, meglio se naturali e incontaminati, ha una vera ossessione per il viaggio che non le impedisce mai di trovare un momento per partire, zaino in spalla e taccuino in tasca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Educazione

Go to Top