Un-a-torino

UN-A Torino: quando natura e arte si incontrano

in Arte|Natura|News
UN-A Torino: quando natura e arte si incontrano ultima modifica: 2016-04-15T08:00:04+00:00 da Alessandra Condello
da

Arte, natura e contesto urbano per qualche giorno saranno protagonisti a Torino grazieUN-A (Urban Nature Art) un evento organizzato dall’AIAPP (Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio Piemonte), in collaborazione con il Comune di Torino, l’Associazione Agenzia di Sviluppo Locale di San Salvario Onlus e l’Associazione Donne per la difesa della società civile nell’ambito del congresso IFLA 2016.

Urban Nature-Art Torino

Dal 17 al 24 aprile il Giardino Roccioso e il roseto all’interno del Parco del Valentino e alcuni cortili verdi del quartiere di San Salvario diventeranno i protagonisti di questa iniziativa che mira a sottolineare la stretta connessione tra arte, natura e contesto urbano,  e che darà vita a un vero e proprio esperimento sociale in cui le opere d’arte potranno creare nuove relazioni tra ambiente e comunità.

Il Cortile di Tomato (Tomato Backpackers Hotel)
Il Cortile di Tomato (Tomato Backpackers Hotel)

Guido Gulino, coordinatore di questa rassegna, ci racconta come è nata l’idea e quale sia l’obiettivo prefissato: “Lo spunto per la realizzazione di questo progetto arriva da due esperienze radicate nel territorio imperiese. Una nel borgo di Bellissimi, nel Comune di Dolcedo, dove, attraverso la rassegna ‘Quando la natura diventa arte, le opere realizzate con elementi naturali o con materiale abbandonato nell’ambiente, trovano temporaneamente la loro collocazione naturale in un fascinoso giardino terrazzato ligure. L’altra a Pieve di Teco dove, attraverso il progetto ‘Arrogna Naturarte‘, sculture e installazioni di landart si inseriscono lungo il percorso naturalistico della Madonna dei Fanghi. Un amico architetto, rappresentante dell’AIAPP Piemonte, ha avuto modo di vederne una delle due e mi ha chiesto se fosse possibile organizzare un evento simile in concomitanza con Il Congresso mondiale degli architetti del paesaggio. Questa rassegna dedicata all’arte e alla natura persegue l’intento di porre la pratica artistica come evento sociale a tutela e promozione del territorio. Le opere d’arte possono offrire l’opportunità di scoprire nuove relazioni tra ambiente e comunità, tempo libero e cittadinanza attiva, storia e cultura“.

Herbularia di Serena Volpe (fonte: www.amicidibellissimi.org)
Herbularia di Serena Volpe (fonte: www.amicidibellissimi.org)

L’attenzione per le tematiche ambientali emerge in modo evidente dalle opere stesse, esse saranno caratterizzate dall’uso di elementi naturali tratti dal paesaggio o realizzate con elementi artificiali recuperati. Per entrare più nel dettaglio: sarà possibile ammirare queste creazioni appositamente realizzate per UN-A Torino dal 17 al 24 aprile per quanto riguarda il Parco del Valentino e dal 20 al 23 per quanto riguarda San Salvario. In particolare, nella giornata di sabato 23 aprile, verranno organizzate delle visite guidate ai cortili verdi.

In attesa di vedere le opere torinesi e nella speranza di vedervi, vi lasciamo con qualche immagine di ciò che è stato creato nel 2014 a Dolcedo.

Un-a-torino
Guido Gulino e Michele Karoff – L’Ape di Natalino (fonte: www.amicidibellissimi.org)
un-a-torino2
Peppino Trincheri – La civetta (fonte: www.amicidibellissimi.org)

UN-A Torino: quando natura e arte si incontrano ultima modifica: 2016-04-15T08:00:04+00:00 da Alessandra Condello
Tags:
UN-A Torino: quando natura e arte si incontrano ultima modifica: 2016-04-15T08:00:04+00:00 da Alessandra Condello

Classe 1986, di Torino, ma con radici che si allungano verso il Sud Italia. Si definisce un ibrido: laureata triennale in Scienze e tecniche neuropsicologiche decide di ampliare la sua prospettiva sul mondo e consegue una laurea magistrale in evoluzione del comportamento animale e dell'uomo presso il Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi. Etologa in erba, fa parte di un'associazione che si occupa di educazione ambientale. Ama scorrazzare per boschi insieme alla sua fedele compagna canina Lumi, attenta osservatrice capace di dare preziose dritte. Venera la bicicletta in ogni sua forma e si nutre di musica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Arte

Go to Top