1

Pasqua: coloriamo le uova in modo naturale

in Genitori Green|Ricette|Riuso
Pasqua: coloriamo le uova in modo naturale ultima modifica: 2016-03-26T08:00:46+00:00 da Bidonzolo
da

Anche quest’anno è in arrivo la Pasqua e io sono già all’opera per sorprendere la mia famiglia con addobbi e sorprese indimenticabili. Per riuscirci però, la caccia alle uova è d’obbligo!

Così Papà Bricolino e i nonni hanno nascosto le uova in giardino e se la ridono come matti a guardare Bidonzolo che gira come una trottola per cercarle.

Se penso che le uova di Pasqua si colorano fin dai tempi antichi! Un tempo venivano bollite, avvolte con foglie e fiori, fin quando assumevano il color dell’oro: erano il regalo dei signori per la loro servitù!

Oggi gli ovetti di Pasqua si colorano in tutti i modi possibili ed è un gioco divertente da fare con i propri bimbi. Bidonzolo ed io lo facciamo insieme ogni anno, ma non usiamo i colori artificiali. Preferiamo l’erba del prato che oltre a non avere coloranti o conservanti, rispetta la natura.

1

Vi state chiedendo come facciamo a colorare così i nostri ovetti di Pasqua? Prendete delle uova con il guscio bianco, un chilo di cipolle rosse e l’erbetta del prato (Bidonzolo ama i trifogli!). Procuratevi un pentolino, dei collant oppure un paio di gambaletti smagliati che non utilizzate più (possibilmente puliti! 😉 ). E provateci insieme a noi!

Cominciate facendo bollire le uova – vi consiglio di non prepararne troppe, perché vanno consumate entro 24 ore .

1- Prendete un pentolino e mettete all’interno le bucce delle cipolle (solo la buccia!). Fatele cucinare per circa mezz’ora. Una volta pronte, lasciatele raffreddare e filtrate l’acqua buttando via le bucce. Otterrete così un colorante naturale.

2 – Tirate fuori dal frigo le uova un’ora prima di lavorarle per evitare che arrivino troppo fredde al momento di cottura. Poi senza coprire tutto l’uovo, prendete le erbette e appoggiatele sul guscio.

3 – Avvolgete le uova con un vecchio gambaletto, dopo aver tagliato la parte superiore create un ciuffetto con la calza e fermate il tutto con del filo.

2

4- Prendete l’acqua (tiepida, non fredda!) dove avete cotto le cipolle e immergete le uova. Cucinate a fuoco basso e lasciate andare per circa 10 minuti dall’inizio della bollitura.

3

5 – Quando vedete colorarsi le uova, toglietele dal pentolino e lasciate che si raffreddino. Sfilate la calza e  lucidate con un batuffolo di cotone imbevuto in un po’ di olio di oliva.

4

Le mie uova sono di color marrone, ma dipende dal tipo di erba che decidete di usare: rape rosse per uova rosse, decotto di foglie di cavolo rosso per uova tra il viola e il blu, decotto di foglie di edera, spinaci oppure ortiche per uova verdi e ancora, zafferano, camomilla, cumino per avere uova gialle…

Che dite? Volete provare anche voi a scoprire quali sono i vostri colori naturali preferiti? Liberate la fantasia e create i vostri ovetti… che siano di buon auspicio per una Pasqua serena e felice.

Auguri di cuore a tutti voi!

Mamma Evelina, mamma di Bidonzolo

Pasqua: coloriamo le uova in modo naturale ultima modifica: 2016-03-26T08:00:46+00:00 da Bidonzolo
Tags:
Pasqua: coloriamo le uova in modo naturale ultima modifica: 2016-03-26T08:00:46+00:00 da Bidonzolo

Giovane bidoncino amante della natura e dell'ambiente che vuole spiegare in modo simpatico, allegro e coinvolgente ad adulti e bambini, l’importanza del riciclo, del riutilizzo e dell’eco-sostenibilità per aiutare tutti a vivere “ad impatto zero”, sottolineando l’importanza che le nostre azioni hanno sul mondo che ci circonda. In questa rubrica con l'aiuto della sua famiglia vi lascerà idee e consigli al motto: "Riciclare è divertente e fai bene all'ambiente!"

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Genitori Green

Go to Top