L'ambiente è di casa

Spark-Home-Farm-rending-2

Home Farm la casa di riposo diventa green

in Abitare|Fai da te|Lifestyle
Home Farm la casa di riposo diventa green ultima modifica: 2015-10-25T08:37:41+00:00 da Claudia Gaggiottino
da

“Vecchiaia” e “casa di riposo” sono parole che spesso mettono un po’ di tristezza, che fanno pensare a giorni eterni sempre uguali, passati a giocare a canasta e a intrecciare uncinetti. Ma le cose stanno cambiando grazie al progetto Home Farm, una casa di riposo con un grande spazio verde dedicato alla coltivazione di frutta e verdura da parte degli stessi anziani che la abitano.

Il progetto è stato ideato dallo studio di architettura Spark, con basi a Londra, Shanghai, Beijing e Singapore. E proprio a Singapore è stata prevista la costruzione di questo nuovo modello di casa di riposo.

home farm

L’iniziativa intende promuovere il rispetto per le persone anziane, conferendo loro ancora un ruolo attivo nella società e favorendo al tempo stesso un’agricoltura a Km0 capace di soddisfare la scarsità di cibo che affligge la megalopoli, importatrice di oltre il 90% del cibo consumato dalla popolazione. All’interno di Home Farm, dunque, gli anziani potranno dedicarsi a diverse attività legate all’agricoltura quali la semina, la raccolta, lo smistamento, l’imballaggio, la consegna e la vendita, rispondendo in questo modo ai numerosi problemi che Singapore si sta trovando ad affrontare.

Negli ultimi 20-30 anni, ad esempio, l’invecchiamento della popolazione asiatica ha visto una particolare accelerazione. A Singapore in particolare la speranza di vita è passata da 72,1 anni nel 1980 a 82,5 anni. È necessario dunque prevedere soluzioni che permettano agli anziani di trascorrere con dignità la propria vecchiaia, continuando a stimolare mente e corpo. A livello economico, secondo diverse ricerche è risultato che gli anziani, a Singapore, dipendono spesso da aiuti finanziari dati dai figli. Grazie a Home Farm, invece, potrebbero diventare economicamente più autosufficienti tramite la vendita dei prodotti coltivati.

Spark-Home-Farm
A livello ambientale la struttura è pensata  come una vera e propria vertical farm, con giardini pensili, terrazzamenti e tetti verdi per la coltivazione. L’edificio sarebbe energeticamente efficiente e sostenibile, dotato di un sistema per la raccolta dell’acqua piovana e per il recupero delle acque grigie, di un impianto per la produzione di energia dai rifiuti, di impianti solari e di un sistema acquaponico (un sistema di coltivazione in acqua) per l’agricoltura.

spark-home-farm

Home Farm, quindi, si presenta come un’innovazione green in grado di far ripensare completamente i concetti di vecchiaia e casa di riposo e, anche se progettata per Singapore, nulla vieta la possibilità di considerarla come un modello replicabile in tutto il mondo. Italia compresa.

Home Farm la casa di riposo diventa green ultima modifica: 2015-10-25T08:37:41+00:00 da Claudia Gaggiottino
Tags:
Home Farm la casa di riposo diventa green ultima modifica: 2015-10-25T08:37:41+00:00 da Claudia Gaggiottino

Laureata in Comunicazione per le Istituzioni e le Imprese, vive a Torino ma si sente cittadina del mondo e, per questo,è sempre con lo zaino pronto e il passaporto in mano. Ambientalista convinta agisce nel locale per diffondere un’educazione ambientale globale. Consapevole del grande potere dei mezzi di comunicazione, è diventata giornalista per avere la possibilità di trasmettere i valori legati al rispetto dell’ambiente e condividere buone pratiche quotidiane, che possano aiutare ad alleggerire lo zaino ecologico di ognuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Abitare

Go to Top