Pasquetta: cosa fare

Pasquetta a contatto con la natura: tre idee last minute

in Educazione|Genitori Green|Natura
Pasquetta a contatto con la natura: tre idee last minute ultima modifica: 2015-04-06T08:00:12+00:00 da Silvia Musso
da

Non avete ancora organizzato nulla per trascorrere questa giornata di Pasquetta?

Non scoraggiatevi. Ecco tre idee last minute per passare qualche ora con i vostri figli a contatto con la natura. Non dimentichiamo, infatti, che Pasquetta è per tradizione il giorno dedicato alle passeggiate, ai picnic, alla gita fuori porta per salutare la primavera appena arrivata.

Idee per Pasquetta: visita ai Grandi Giardini Italiani

Se avete voglia di visitare qualche oasi verde la rete dei Grandi Giardini Italiani propone la “Caccia al Tesoro Botanico”.

L’iniziativa, ideata e organizzata dallo stesso network, è un’ occasione per far avvicinare i bambini al giardino e alla natura, facendo loro scoprire e riconoscere in maniera giocosa gli alberi e le piante presenti nei parchi.

Pasquetta: cosa fare. Caccia al tesoro botanico

Una vera e propria iniziazione alla botanica. Alla fine del gioco sarà inoltre possibile acquistare il catalogo “Erbario Grandi Giardini Italiani” per continuare il gioco anche a casa!

La rete non pensa solo ai bambini. Mentre i più piccoli sono infatti indaffarati a scoprire le specie botaniche e riconoscere piante e fiori, a genitori e adulti vengono proposte visite guidate speciali alla scoperta dei parchi, con la possibilità di partecipare a degustazioni di vini o mostre d’arte in corso nei diversi Grandi Giardini Italiani.

I Grandi Giardini Italiani nei quali si svolge l’edizione 2015 della Caccia al Tesoro Botanico sono numerosi e presenti in varie regioni: Lombardia, Liguria, Veneto, Piemonte, Emilia, Toscana, Lazio e Sicilia. Qui il link per i programmi e per scoprire il Giardino più vicino a voi.

Pasquetta: cosa fare

Gioco all’aperto: caccia al fiore (ma solo per fotografarlo)

Sulla scia dell’iniziativa dei Grandi Giardini Italiani, ecco un suggerimento per chi invece non vuole spostarsi troppo da casa senza rinunciare però al verde. Cercate un parco pubblico vicino a casa o se avete la possibilità andate a trovare degli amici che vivono in campagna che hanno magari un orto.

Sottoponete i vostri figli ad una caccia al tesoro floreale.

Pasquetta

In questo periodo dell’anno la natura sta letteralmente sbocciando. Cercata insieme ai vostri figli la maggior quantità di fiori possibile: mandorli, peschi, ciliegi, rosmarino, borragine, fave e fragole, narcisi, tulipani, giacinti… avete solo l’imbarazzo della scelta.

Un modo divertente per fare conoscere ai bambini fiori e alberi e un piccolo ripasso botanico per gli adulti. Se siete fortunati, sarete accompagnati nella vostra ricerca da un ronzio di sottofondo…sono le api che stanno iniziando la loro importantissima opera di impollinazione. Mi raccomando: facciamo attenzione a non disturbarle. Non stacchiamo quindi i fiori, ma limitiamoci ad ammirarli e magari fotografarli. In questo modo, quando torniamo a casa, possiamo realizzare un piccolo catalogo delle nostre scoperte.

idee per Pasquetta

Gioco al chiuso: semi e piccolo semenzaio

Se invece siete troppo pigri o il tempo non è dei migliori, ecco un modo per portare la natura dentro le mura di casa.

Avrete sicuramente avanzato una confezione di uova o avrete a disposizione i bicchierini di plastica su cui si appoggiano le uova di Pasqua. Bene, invece di buttarle tenetele e trasformatele in vasetti.

Mettete un po’ di terra o terriccio, posizionate un seme al centro e bagnate. Cercate poi su riviste e giornali immagini dei semi che avete piantato e attaccatele ai vasetti.

Ricordate di avere cura nei prossimi giorni di tenere i vasetti umidi e esposti alla luce. Vanno bene balconi e davanzali. Dopo qualche giorno vedrete i primi germogli.

semenzaio
Esempio di semenzaio realizzato dalla redazione con gusci di uova e semi di rucola @eHabitat.it

Cosa piantare? Provate con i semi di frutta e verdura che avete sotto mano in casa. Se invece avete la possibilità di procurarveli, io vi consiglio di piantare piselli o zucca: i semi sono abbastanza grossi e facili da maneggiare anche dai più piccoli e le piantine che ne nasceranno sono molto belle.

Non avete proprio niente? Allora prendete un patata, tagliatela a pezzetti e piantateli.

Buona Pasquetta di fiori, semi, terra e natura!

Pasquetta a contatto con la natura: tre idee last minute ultima modifica: 2015-04-06T08:00:12+00:00 da Silvia Musso
Tags:
Pasquetta a contatto con la natura: tre idee last minute ultima modifica: 2015-04-06T08:00:12+00:00 da Silvia Musso

Una laurea in Antropologia Culturale all'Università Ca' Foscari di Venezia, e un Master in Sviluppo Sostenibile e Promozione del Territorio. Alla guida di AICA (Associazione Internazionale Comunicazione Ambientale) ha portato in Italia la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, coordinandone le prime due edizioni. Giornalista, non solo in campo ambientale ma anche sociale, da quando è diventata mamma del piccolo Ettore è sempre più attenta alla sua impronta ecologica e anche a quella di tutta la famiglia. Convinta dal marito, si è trasferita a Tonco, un piccolo comune nelle colline del Monferrato, dove sta imparando a fare l'orto e ad allevare oche e galline. Per Econote.it cura la seguitissima rubrica “Mamme&Papà green” in cui parla di natura e di bimbi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Educazione

Go to Top