bacche in ciotola

Bacche di Acai: cosa sono, proprietà, benefici e controindicazioni

in Alimentazione|Beauty|Natura|Salute
Bacche di Acai: cosa sono, proprietà, benefici e controindicazioni ultima modifica: 2015-01-14T08:00:43+00:00 da Ivan Grasso
da

bacche in ciotola

Tutti conoscono alla perfezione i quasi miracolosi effetti della dieta a base di bacche di goji ma quanti conoscono i benefici delle bacche di acai? In questo articolo cercheremo di fare luce su pregi, difetti e proprietà di questo frutto a detta di molti miracoloso.

Cosa sono?

Le bacche di Acai sono dei piccoli frutti del Sud America che crescono su palme arboree, Euterpe oleracea, della famiglia delle Arecaceae, che vegetano nelle foreste settentrionali del Brasile, raggiungendo altezze di oltre 15 metri. Originarie della foresta pluviale sono imparentate con i mirtilli, con cui condividono un elevato contenuto di antiossidanti. Il frutto è una piccola drupa globosa dal colore bluastro, simile all’uva nera, ma con poca polpa ed un solo seme. Acai, nella lingua nativa ïwasa’i significa “frutto che espelle l’acqua”.

palma con frutti

Quale parte della pianta viene utilizzata?

Questa pianta non viene usata solo per ricavarne le bacche, le foglie infatti sono utilizzate come foraggio, per fare la carta o per costruire le coperture dei tetti, per farne scope, cestini, tappeti e cappelli; mentre il legno che si ricava dai tronchi è resistente ai parassiti e viene utilizzato come materiale da costruzione, il nocciolo della bacca di acai non viene buttato ma utilizzato per fabbricare collane, bracciali e orecchini. I semi possono anche essere macinati e usati come alimento per gli animali, come un componente per il terreno organico o come concime per piante. Le radici sono usate come medicinali antiparassitari ed antimalarici. Il cuore di palma o palmito dei germogli apicali, è commestibile ed è considerato una prelibatezza.

collane

Esistono degli studi sulle proprietà di questo frutto?

Per secoli, le bacche di acai hanno rappresentato un alimento basilare per le popolazioni indigene, le quali credevano che le bacche di Acai potessero infondere forza e coraggio. Soltanto negli ultimi anni la ricerca scientifica ha iniziato ad effettuare esperimenti sulle sue proprietà benefiche. Secondo alcuni studi scientifici condotti presso l’Università Federale di Rio de Janeiro, dalle bacche di acai si ricava un efficace estratto per combattere i germi che minacciano il nostro organismo, vengono inoltre consigliate a coloro che vogliono dimagrire o tenere sotto controllo il proprio peso. Uno studio condotto dal National Institutes of Medicine ha dimostrato che la polpa ricavata dalle bacche di acai è in grado di ridurre gli effetti negativi di una dieta ricca di grassi. Altro studi pubblicati dal Journal of Agriculture and Food Chemistry, affermano che i polifenoli contenuti nelle bacche di acai sono in grado di ridurre la proliferazione delle cellule cancerogene fino all’86%, distruggendo le cellule tumorali prima che esse possano moltiplicarsi.

bacche di acai appese

Quali sono gli effetti benefici?

Le bacche di acai sono ricche di antiossidanti con la funzione di proteggere il cuore e tutto l’apparato circolatorio, abbassano i livelli di colesterolo nel sangue e grazie all’alto contenuto di steroli vegetali sono in grado di preservare i vasi sanguigni e rendere più elastiche le pareti delle arterie; aiutano la pelle a ritrovare un naturale aspetto salutare. Dalle bacche si estrae un olio per la pelle utilizzato nelle creme anti-età, gli endemici da sempre lo utilizzano per problemi epidermici.

Donano sollievo a coloro che soffrono di problemi digestivi, hanno proprietà disintossicanti e sono un’importante fonte di fibre vegetali, indispensabili per il corretto funzionamento dell’intestino. Inoltre sembrano possedere importanti proprietà anti-infiammatorie che supportano il sistema immunitario e prevenire così alcune reazioni allergiche, migliorano i livelli generali di energia del nostro organismo e infine contribuiscono a ridurre lo stress.

bacche zoom

Ci sono effetti collaterali negativi?

Le bacche di acai sono frutti che possono influenzare il metabolismo dell’organismo umano, bruciando i grassi del corpo. Questo comporta molti vantaggi ma, d’altra parte, potreste trovarvi ad affrontare alcuni problemi in caso di dosi eccessive. Gli effetti collaterali non sono molto gravi, è consigliato attenersi alle dosi. Ognuno di noi presenta un metabolismo differente, per evitare sgraditi inconvenienti è sempre meglio consultare un medico prima di iniziare ad assumerle. Nel caso compaiano gli effetti collaterali potrete riconoscerli tra questi: aumento della capacità di sanguinamento, effetto molto comune della maggior parte degli integratori organici a base di erbe che vengono utilizzati per perdere peso. Contengono echinacea, ingrediente che può causare alcuni problemi epatici acuti. Si può inoltre incorrere in diarrea e mal di stomaco, aumento della pressione del sangue.

brasile

Una eccessiva domanda che ripercussioni ha sulla popolazione endemica sudamericana?

Le bacche di acai migliori provengono da agricoltura biologica. La loro assunzione viene facilitata dalla presenza in commercio di succhi e integratori a base dei loro estratti, che possono essere acquistati in erboristeria.

Questa piccola bacca è sul mercato globale dall’inizio del 1980 e oggi può ritenersi un vero e proprio successo commerciale che nulla ha da invidiare alle bacche di goji. La domanda è cresciuta negli ultimi anni, dopo la scoperta delle sue proprietà antiossidanti e questa forte domanda internazionale ruota intorno a pressanti campagne pubblicitarie sulle presunte virtù terapeutiche di questi frutti che si basano comunque su di un ristretto numero di studi scientifici. Il tutto ha portato ad un aumento dei prezzi, con conseguenze dannose per i Brasiliani, che ora hanno più difficoltà a reperirle a prezzi accessibili.

A voi la scelta!

Bacche di Acai: cosa sono, proprietà, benefici e controindicazioni ultima modifica: 2015-01-14T08:00:43+00:00 da Ivan Grasso
Tags:
Bacche di Acai: cosa sono, proprietà, benefici e controindicazioni ultima modifica: 2015-01-14T08:00:43+00:00 da Ivan Grasso

Ivan grasso nato a Vercelli nel 1980 si è laureato in Scienze Naturali ed ha seguito svariati corsi di fotografia naturalistica e di disegno naturalistico. Ha conseguito il patentino da accompagnatore naturalistico nel 2006 e da allora collabora con cooperative e associazioni come accompagnatore naturalistico ed educatore ambientale. Si occupa di lotta biologica alle zanzare e insegna materie scientifiche nelle scuole. Ha partecipato a piccole mostre contest ed altre benefiche. "Nel tempo libero leggo, scrivo poesie, piccole sceneggiature, adoro il cinema, il fumetto e amo lavorare il legno in ogni sua forma, da qui la passione per la pirografia."

4 Commenti

  1. Prima di comprarle ero molto titubante ma poi, grazie anche a questo articolo, ho voluto provare. Li ho comprati circa 4 mesi fa: che dire sono rimasto super soddisfatto sia per i risultati che per il prodotto scelto. Consiglio vivamente di stare attenti a qualche bacche si comprano perchè non sono tutte uguali. Io le ho prese a questo link quindi almeno di queste posso parlare bene http://goo.gl/KNVH1c

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Alimentazione

Go to Top