la-pista-ciclabile-della-val-venosta-bici

Eurovelo8: in bici dalla Spagna alla Grecia

in Mobilità|Muoversi
Eurovelo8: in bici dalla Spagna alla Grecia ultima modifica: 2014-11-07T14:00:22+00:00 da Sara Minucci
da

5900 chilometri di piste ciclabili attraverso 11 Paesi del Mediterraneo: è questo l’obiettivo di Eurovelo8, il progetto co-finanziato dall’Unione Europea presentato a fine ottobre a Roma, presso la sede dell’ENIT (Agenzia Nazionale del Turismo), partner dell’operazione.

eurovelo8

“I monitoraggi effettuati dai nostri Uffici all’estero ci segnalano che la scelta di una destinazione come meta di vacanze da parte di ospiti stranieri, è strettamente legata all’offerta di formule e pacchetti dove una pratica sportiva, com’è appunto il cicloturismo, risulta tra le più gettonate soprattutto se coniugata con risorse turistiche ineguagliabili. Queste ragioni spiegano i motivi per i quali il cicloturismo, opportunamente, rappresenta una vera risorsa per il settore turistico, oltreché un fattore di tutela ambientale, sinonimo di eccellenza che deve essere perseguita ovunque.” Ha spiegato Cristiano Radaelli, Commissario Straordinario dell’Agenzia Nazionale del Turismo-ENIT, intervenendo alla conferenza stampa di presentazione.

La realizzazione del progetto, che vede cooperare una rete transnazionale di 13 partner per la realizzazione di azioni congiunte di promozione, comunicazione e commercializzazione del percorso ciclabile, è prevista in 18 mesi: la sua conclusione dovrebbe infatti essere a settembre 2015.

L’Italia ospiterà 965 km di questo tracciato che mira al rafforzamento del percorso cicloturistico nell’area dell’Asta del Po e che coinvolgerà, tra le altre, le città di Torino, Mantova, Ferrara e Venezia.

Nel tratto italiano si potrà contare sui 679 km ciclabili previsti dal tracciato di VEn-TO (partner di Eurovelo8) che, ideato da un gruppo di ricercatori del Politecnico di Milano, mira a creare un’unica e sicura pista ciclabile che permetta di andare in bici da Venezia a Torino seguendo il percorso del Po. Questo progetto conta oggi tra gli aderenti la Regione Piemonte, dieci province, 113 comuni, otto parchi e 13 soggetti di varia natura e, a oggi, circa il 120 Km del suo tracciato sono già percorribili in sicurezza. Non resta che pazientare ancora un po’ per poter andare in bici dalla Spagna alla Grecia!

Eurovelo8: in bici dalla Spagna alla Grecia ultima modifica: 2014-11-07T14:00:22+00:00 da Sara Minucci
Tags:
Eurovelo8: in bici dalla Spagna alla Grecia ultima modifica: 2014-11-07T14:00:22+00:00 da Sara Minucci

Vive a Torino, dove la si può vedere quotidianamente affrontare il traffico cittadino in sella alla sua bici. La laurea in Relazioni Internazionali non le ha impedito di coltivare i suoi interessi e le sue passioni, anzi ha contribuito ad arricchirle: la corsa, il cinema, l'ambiente, la cucina e il giardinaggio.

1 Commento

  1. Mi auguro che tutto questo avvenga anche se la vedo dura. In Italia tranne il Trentino non esiste la cultura della bicicletta. Fare soltanto il tratto del Po da Crescentino a Morano sembra una impresa. Mille stradine con neanche una elementare segnalazione. In meno di 30 km sono finito in mezzo a boscagliè che uscirne con i figli è stata davvero dura. Risultato : scoraggiante esperienza. Figuriamoci 900 km !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Mobilità

Go to Top