alimenti fuori frigo

Alimenti al fresco senza frigorifero

in Abitare|Alimentazione|Decrescita|Energia
Alimenti al fresco senza frigorifero ultima modifica: 2014-11-05T08:00:26+00:00 da Cristina Delbuono
da

Quando portiamo a casa la spesa dal supermercato o dal mercato rionale, la prima cosa che rimpiangiamo è di non avere un frigorifero quattro stagioni con mille scomparti. Limitarsi al necessario per gli acquisti sarebbe la cosa migliore da fare, ma è pur vero che un frigo di dimensioni normali (150 – 180 litri) è anche veloce da riempire senza spese luculliane. In estate l’alternativa al frigo è quasi impossibile poiché le alte temperature favoriscono il rapido deperimento degli alimenti, e perché la sensazione del fresco al palato dà refrigerio, ma in inverno è possibile.

alimenti fuori frigo

Avere un frigorifero più libero, non solo lascia posto a cibi che necessitano del freddo costante, ma consente anche un sensibile risparmio energetico. Il motore di un frigo è continuamente sollecitato per mantenere fresca la massa di cibo, minori quantità sono mantenute fresche più a lungo con meno richiesta energetica. In inverno se si possiede un balcone o una finestra con un davanzale adeguato – non vorremmo che un passante si ritrovasse con un broccolo in testa! – esposto a nord o ovest o comunque con un angolo al riparo dal sole per la maggior parte della giornata, è possibile allestire una microdispensa.

alimenti fuori frigo

Mia nonna aveva sul davanzale una vezzosissima cestina in vimini dove teneva adeguatamente riposti o barattoli di vetro o ben fasciati: uova, burro, parmigiano e tutti i formaggi stagionati. A terra sul balcone una cassetta in legno della frutta rivestita all’interno con una federa di tela chiara e coperto con un canovaccio di lino grezzo, ospitava frutta e verdura. Patate, cipolle e aglio, vanno tenuti al riparo dalla luce, dunque un paio di sacchetti di carta del panettiere dovrebbero offrire un giusto riparo. Le verdure di stagione come rape, cavoli, broccoli, ma anche i carciofi, coste, spinaci, carote e molte altre possono stare fuori dal frigo. Lo stesso discorso vale per la frutta: arance, mandarini, clementine, kiwi, pere, mele staranno benissimo sul terrazzo.

alimenti fuori frigo

L’unica accortezza che dovrete avere è di verificare che le temperature non siano troppo basse, ovvero che non si vada sotto lo zero per periodi troppo lunghi, ma di solito in città contro il muro delle case difficilmente si arriva a zero gradi. Nel caso il balcone affacci su di un cortile il problema del troppo freddo non dovrebbe porsi, ma voi siate scrupolosi e controllate lo stesso. Inoltre non dimenticate che potete riporre all’esterno anche le bibite, acqua compresa, che poi sarà il vostro miglior indicatore sull’andamento della temperatura notturna.

A questo punto non vi resta che trovare il contenitore più adatto a voi, personalizzarlo e far incuriosire tutti gli altri condomini.

Foto di massdistraction – hans saussiegallLabellavida

Alimenti al fresco senza frigorifero ultima modifica: 2014-11-05T08:00:26+00:00 da Cristina Delbuono
Tags:
Alimenti al fresco senza frigorifero ultima modifica: 2014-11-05T08:00:26+00:00 da Cristina Delbuono

Agronomo, progettista ambientale, neofita del knitting, appassionata di usi alternativi del verde e blogger – vive in campagna conservando uno spirito spietatamente metropolitano.

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Abitare

Go to Top