Orecchiette con la rucola

Orecchiette con la rucola e pomodorini

in Ricette
Orecchiette con la rucola e pomodorini ultima modifica: 2014-08-31T08:25:55+00:00 da Sara Panarella
da

Siamo arrivati agli ultimi giorni di vacanza ma anche in questo caso la scelta dell’erba spontanea a cui pensare per questa ricetta è stata facile: la rucola.

Rucola selvatica
Rucola selvatica

Qui in Puglia si mangia soprattutto la rucola spontanea il cui nome è Diplotaxis tenuifolia (o a volte D. muralis) che si vede quasi ovunque essendo una pianta che si adatta a crescere quasi dappertutto. Ha una foglia spessa più o meno dentellata a seconda della specie ma ha comunque un profumo intenso e piccante e un sapore amaro e pungente che a me piace molto. Diversa quella che compro a Torino durante l’anno che è invece Eruca sativa, le cui foglie sono molto meno spesse e con un gusto meno intenso e amaro. Ormai più facilmente anche qui si ricorre all’acquisto presso i rivenditori “diffusi”, ma qualcuno va ancora in campagna a raccoglierla.

Oltre a essere buona, la rucola fa anche bene: contiene vitamina C, potassio, ferro, fosforo e calcio. Ha un’azione digestiva come tutti i cibi amari. Stimola l’appetito e tutto l’organismo nei periodi di debolezza.

Le orecchiette con la rucola sono un piatto della tradizione pugliese, sano e gustoso. Lo si ritrova in diverse varianti: qui a Manfredonia usano preparare questo piatto con l’aggiunta di pomodorini. Riporto la ricetta che mi ha fornito una cugina di mio marito che è piaciuta molto anche alle mie figlie, visto che i pomodorini addolciscono il sapore pungente della rucola.

Orecchiette con la rucola
Orecchiette con la rucola

Orecchiette con la rucola e pomodorini. Ingredienti:

Orecchiette
Rucola
Pomodorini
Aglio
Cipolla
Olio
Sale

Lavare la rucola e sbollentarla in acqua salata. Nella stessa acqua andrà poi cotta la pasta. Le orecchiette che si vedono nella foto le ho comprate nella città vecchia di Bari durante una gita. Sono giganti avendo un diametro di almeno quattro centimetri e hanno una cottura veramente molto lunga. Per questo ho cotto separatamente la verdura dalla pasta, altrimenti conoscendo in anticipo i tempi è possibile aggiungere la rucola negli ultimi minuti di cottura della pasta.

In una padella mettere aglio e cipolla o solo aglio e poi aggiungere i pomodorini e salare leggermente. Devono solo ammorbidirsi ma come dice Maria Grazia, la fonte della mia ricetta, dipende dai gusti, bisogna provare e decidere come il piatto può poi risultare più appetibile.
Scolare la pasta, condirla con rucola e pomodorini e aggiungere un ulteriore filo di olio evo.
Volendo è possibile arricchire la ricetta con una risorsa locale al pari della rucola, le cozze.

Buon appetito!

Orecchiette con la rucola e pomodorini ultima modifica: 2014-08-31T08:25:55+00:00 da Sara Panarella
Tags:
Orecchiette con la rucola e pomodorini ultima modifica: 2014-08-31T08:25:55+00:00 da Sara Panarella

Vive a Torino, bibliotecaria. Si laurea in Filosofia interessandosi di bambini e multiculturalità e si avvicina alla psicoanalisi e alla cura del pensiero. Ha poi quattro bimbi e un cane che insieme a tanta effervescenza aggiungono interessi nuovi, maggior attenzione per l’ambiente e gli antichi mestieri e saperi, lavorazione dell’argilla, uncinetto, raccolta e utilizzo delle erbe. Una moderna “Strega in famiglia”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Ricette

Go to Top