la scoperta della natura

L’Asilo nel bosco: un connubio tra educazione e natura

in Educazione
L’Asilo nel bosco: un connubio tra educazione e natura ultima modifica: 2014-07-21T08:00:39+00:00 da Elena Broggi
da

“La Terra è dove sono le nostre radici. I bambini devono imparare a sentire e vivere in armonia con la Terra”, così scriveva Maria Montessori a metà del secolo scorso ponendo al centro dell’attenzione il forte legame tra il mondo dell’educazione e la natura. E proprio con lo stesso intento che nasce in Italia il primo Asilo nel Bosco, una struttura che ha messo radici ad Ostia Antica, alle porte di Roma, in una zona di campagna dove la Terra mette a naturale disposizione dei bambini i suoi “strumenti educativi”. A sviluppare l’idea ci ha pensato l’associazione Manes, impegnata da diversi anni nella gestione di servizi educativi.

L'Asilo nel bosco
L’Asilo nel bosco

Ne abbiamo parlato con il coordinatore della struttura, Paolo Mai:

In cosa consiste il progetto di Asilo nel Bosco?
L’asilo nel bosco è un progetto pedagogico rivolto ai bambini dai 2 ai 6 anni. La giornata scolastica si svolge prevalentemente all’aria aperta e l’esperienza diretta ed il gioco, col suo carico di piacevolezza, costituiscono gli strumenti prevalenti con cui raggiungere i nostri fini.

Quali sono gli obiettivi pedagogici che vi prefiggete?
Gli obiettivi non sono distanti da quelli che ci indica il Ministero della Pubblica Istruzione nelle Indicazioni per la scuola dell’infanzia del 2012 ma ci pare opportuno integrarli accentuando alcuni aspetti che ci paiono mortificati in una tipica giornata scolastica di un bambino italiano. In primis una buona relazione affettiva educatore-bambino e per questo il rapporto sarà 1 a 10 circa contro 1 a 25 consigliato dalla legge. Poi ci pare doveroso liberare il corpo del bambino attraverso la creazione di un contesto che gli permetta di farne uso ed esplorare il mondo attraverso di esso. E infine la curiosità, che consideriamo il veicolo principale che conduce alla conoscenza, e che è poco stimolata all’interno delle 4 mura entro le quali solitamente si vive l’anno scolastico.

casa sull'albero
Casa sull’albero

Il bambino e  la natura sono al centro della pedagogia del vostro asilo: come si svolge nella pratica una giornata tipo all’Asilo nel bosco?
Non ci sarà una giornata uguale ad un’altra perché le proposte che faremo ai bambini nasceranno dalle osservazioni che ogni giorno ci impegneremo a fare. Cosi’ in un periodo immagino lavoreremo sulla socialità, perché è un interesse prevalente dei bambini in quell’arco di tempo; un altro sarà dedicato all’espressione creativa ed artistica dei pargoli o alla verbalizzazione o all’educazione motoria sempre in relazione a ciò’ che i bambini ci manifesteranno come bisogno e interesse prevalente. Per noi è fondamentale che le proposte corrispondano ad interessi dei piccoli. Faremo di solito un’accoglienza in cui prepareremo ciò’ che ci serve per le nostre giornate all’aperto, indosseremo il giusto abbigliamento (usciremo anche con la pioggia) e poi via ad esplorare. Costruiremo casette di legno o altalene e poi le dipingeremo, accenderemo il fuoco o passeggeremo vicino al fiume, pianteremo fagioli, prepareremo colori naturali con i fiori, raccoglieremo more per farne una marmellata, raccoglieremo fiori per decorare la scuola ecc ecc.

giocare con la natura
Giocare con la natura

Come nasce nella vostra associazione il desiderio di sviluppare un progetto di questo tipo?
L’idea è nata spontaneamente durante i nostri studi e le nostre ricerche negli asili che ormai gestiamo da oltre 10 anni. Essere venuti a conoscenza che questa pedagogia è molto diffusa in nord Europa è stato un ulteriore stimolo a proseguire sulla strada intrapresa.

Una struttura pilota per un modello di asilo che volete diffondere in tutt’Italia o solo un’esperienza isolata?
Ci piacerebbe molto che l’esperienza si diffondesse tanto che, in questi giorni, stiamo incontrando diverse persone che vorrebbero realizzare questo progetto in altre regioni. Il nostro sogno è che anche la scuola pubblica sperimenti questo modello educativo e per questo stiamo lavorando con Regione Lazio, il comune di Roma, il Corpo Forestale, il ministero e l’università (quella di Roma Tre seguirà da vicino il progetto) per crearne i presupposti.

asilo nel bosco
Asilo nel bosco

A quando l’apertura ufficiale dell’Asilo nel Bosco?
A settembre, ma una classe sperimentale ha già svolto un anno scolastico nella nostra scuola dell’infanzia “L’Emilio” al parco della Madonnetta ad Acilia.

Un progetto ai blocchi di partenza dunque, che punta a diventare un modello educativo che pone al centro il bambino con la sua innata voglia di scoperta e la natura come il luogo per eccellenza più ricco di stimoli e strumenti.

L’Asilo nel bosco: un connubio tra educazione e natura ultima modifica: 2014-07-21T08:00:39+00:00 da Elena Broggi
Tags:
L’Asilo nel bosco: un connubio tra educazione e natura ultima modifica: 2014-07-21T08:00:39+00:00 da Elena Broggi

Biologa, educatrice ambientale ed attualmente educatrice prima infanzia, si specializza in Food and Green Education all'Alta Scuola per l'Ambiente. Nelle sue professioni, apparentemente con poco in comune tra loro, ha trovato il modo di unire le sue passioni più grandi: l'ambiente, l'infanzia e la sostenibilità. Di giorno educatrice al nido e di sera tiene corsi di autoproduzione di cosmesi. Vive in un paesino di campagna e nella sua testa il mondo perfetto è quello delle 3 C: consapevolezza, condivisione e comunicazione

2 Commenti

  1. faccio parte del gruppo di lavoro dell’asilo nel bosco e sono felice di esserlo . finalmente si parte dai bisogni reali dei bambini e a noi pare il primo passo di un cambiamento che si fa sempre piu’ necessario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Educazione

Go to Top